C’è l’apertura del Viminale: Latina-Avellino, la trasferta s’ha da fare

C’è l’apertura del Viminale: Latina-Avellino, la trasferta s’ha da fare

24 aprile 2019

di Claudio De Vito – I tifosi dell’Avellino potranno seguire la propria squadra del cuore a Latina per la gara del 5 maggio. Un appuntamento che potrebbe valere addirittura la promozione in C dei biancoverdi, ma che allo tempo dovrà essere organizzata seguendo le linee guida formulate dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive. E’ quanto emerge dalla nota del Viminale sull’evento sportivo ritenuto ad elevato rischio incidenti dopo i fatti di Fiumicino e la tensione cresciuta a distanza tra le opposte fazioni.

Nessuna drastica restrizione come il divieto di trasferta al “Francioni” temuto negli ultimi tempi, come suggerisce il mancato rinvio per gli approfondimenti del caso al Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive (CASMS). Piuttosto l’orientamento dell’Osservatorio è quello di favorire l’afflusso di un numero limitato di supporters irpini. Anche perché il settore ospiti dell’impianto sportivo pontino può accogliere non più di 450 tifosi, essendo la curva ospiti finita sotto sequestro ormai cinque anni fa.

Insomma trasferta consentita ma non a tutti e con la fattiva collaborazione della Calcio Avellino – già in costante contatto con la Questura di Latina – come descritto nella nota dell’Osservatorio, che attende riscontri dalle autorità locali sulle proposte elaborate per l’ordine pubblico:

“Per l’incontro di calcio Latina – Avellino, connotato da profili di rischio, ma per il quale non appare necessario il rinvio alle valutazioni del CASMS, l’Autorità Provinciale di P.S. di Latina, previa riunione con le società sportive interessate, è pregata di valutare la fattibilità dell’attuazione delle seguenti misure organizzative:

vendita dei tagliandi per i tifosi ospiti nel limite stabilito dall’Autorità Provinciale di P.S., nelle ricevitorie individuate dalle società sportive sotto la responsabilità delle stesse, previa esibizione da parte dell’acquirente di un documento di identità;

vendita dei tagliandi per i tifosi ospiti sino alle ore 19.00 del giorno antecedente la gara;

effettuazione della trasferta con mezzi collettivi e la presenza di personale della Società ospitata al seguito dei tifosi;

trasmissione dell’elenco degli acquirenti di tagliandi per il settore ospiti alla Questura di Latina, comprensivo del nominativo e della data di nascita, entro le ore 10 del giorno della gara;

vendita dei tagliandi per tutti gli altri settori previa esibizione da parte dell’acquirente di un documento di identità;

impiego nel settore ospiti di volontari della società ospitata con casacca riconoscibile (simile a quella degli steward);

adeguata comunicazione ai tifosi delle Società Sportive interessate”.