Aperta la kermesse del Fiano Music Festival di Aiello

30 agosto 2014

Il Fiano Music Festival manifestazione giunta ormai alla XII edizione, si è aperta ieri sera ad Aiello del Sabato con una suggestiva rievocazione storica. Circa 150 figuranti in abiti d’epoca, messi a disposizione dalla ditta Mavell di Avellino, hanno sfilato per le vie del paese, ricostruendo le scene di un’ epoca, quella del “brigantaggio” che ha appassionato migliaia di persone giunte da tutta la provincia. La figura del brigante, alias Carmine Crocco, è stata rappresentata da Modestino Picariello, che ha sottolineato, l’importanza della coesione sociale specie tra i nostri piccoli paesi. Ma non sono mancati anche momenti di forte emozione soprattutto da parte del parroco del paese il giovane don Carmine Picariello, irpino doc cresciuto all’ombra della chiesa del Rosario di Avellino e che da alcuni anni guida la parrocchia di Aiello del sabato: è stato lui la voce narrante del corteo storico. Soddisfatto il sindaco Ernesto Urciuoli, per la grande partecipazione di pubblico che ha accompagnato la prima serata del Fiano, stasera oltre alla degustazione del Fiano DOCG, ci sarà spazio anche per una riflessione più approfondita sulle tematiche legate ai vitigni irpini, con la tavola rotonda che vedrà tra i relatori professori universitari, il sindaco Urciuoli, il manager dell’azienda ospedaliera Moscafti Pino Rosato, il tutto coordinato dal professor Carmine Urciuoli. Logicamente arte, cultura e buona musica non mancheranno neanche nella seconda serata. Domani invece la chiusura della kermesse con un importante convegno che si terrà a partire dalle 19.30 presso il centro sociale Madre Teresa di Calcutta, con la partecipazione delle più alte cariche istituzionali della nostra Provincia