Antonio Aufiero: “Ambito A/4, i servizi sociali non partono”

Antonio Aufiero: “Ambito A/4, i servizi sociali non partono”

18 febbraio 2015

Ritorna prepotentemente sulla scena politico-sociale la questione Ambito A/4. Dal 1° gennaio 2014 ad oggi i servizi per i 100.000 abitanti dell’Ambito A/4 non sono stati ancora erogati in quanto il coordinamento tecnico ha trascurato tale fondamentale e significativo aspetto. Ad oggi nessun servizio è stato erogato. Nessuna gara è stata bandita.

Il vicesindaco di Avellino, Stefano La Verde, in questi mesi sembrava voler arginare il malcontento dei sindaci che chiedevano di essere ascoltati e considerati tant’è che il 15 gennaio all’’ultimo Coordinamento Istituzionale convocato per stabilire le sedi delle Porte Uniche di Accesso (PUA) e dei Centri Infanzia, aveva garantito che i servizi sarebbero partiti di li a qualche giorno. Ma, ancora una volta, così non è stato.

La Regione Campania deve prendere atto che con la ridefinizione del nuovo Ambito il Comune di Avellino, non riesce a fare proprie le esigenze dei tanti piccoli Comuni che con l’ex Consorzio A/4 , ora in liquidazione, riuscivano ad avere delle risposte fattive per i propri cittadini.

Il Comune di Pratola Serra, insieme alla quasi totalità dei Comuni dell’Ambito, con una missiva ha chiesto al Presidente dell’Ambito stesso la Convocazione urgente del Coordinamento Istituzionale, così come previsto dall’art. 8 del Regolamento di funzionamento dell’Assemblea.

Il Sindaco di Pratola Serra Antonio Aufiero e i Sindaci dei Comuni sottoscrittori sono fiduciosi in una convocazione immediata al fine di risolvere le problematiche esposte per consentire la normalità nell’erogazione dei servizi e conseguente risoluzione dei disagi provocati agli utenti.

In conclusione il Sindaco di Pratola Serra Antonio Aufiero auspica un intervento della Regione Campania per ripristinare la suddetta condizione di normalità qualora il Coordinamento Istituzionale non sarà capace di farlo.

 

Nota stampa del Comune di Pratola Serra