Antichi mestieri, parte il bando della Provincia: il tirocinio artigianale si rivolge a giovani disoccupati dai 18 ai 25 anni

by 17 marzo 2005

Riscoprire la strada delle vecchie arti e degli antichi mestieri che per tanti anni hanno sostenuto l’economia povera ma creativa di una terra semplice come l’Irpinia, e che tuttora rappresentano un’importante fonte di ricchezza. E’ questo lo spirito del nuovo bando promosso dalla Provincia di Avellino con il contributo della Regione Campania relativamente alla misura 3.2 del Por. Cinque milioni di euro da investire nella realizzazione di percorsi integrati di orientamento all’impresa e al lavoro, a mezzo di Work experience da svolgersi presso realtà artigiane locali. L’intento, operare ai fini di un ampliamento delle competenze professionali dei destinatari, favorendo l’inserimento di disoccupati ed inoccupati dai 18 ai 25 anni (requisito indispensabile è l’assoluzione dell’obbligo scolastico) nel mondo del lavoro, attraverso processi di autoimpiego. Struttura ospitante, le imprese artigiane, costituite anche in forma cooperativa, da almeno cinque anni iscritte all’albo. Sarà loro compito mettere a disposizione il tutor che potrà coincidere con il titolare, per un impegno non superiore al 50% delle ore mensili di lavoro. La work experience Arte e Mestieri avrà un decorso di 12 mesi, mentre il bando veste una durata di 180 giorni. Il partecipante percepirà un’indennità pari a 600 euro per ogni mese di permanenza in azienda, mentre il compenso del tutor sarà imputabile al progetto specifico. “L’iniziativa – dichiara Franco Lo Conte, assessore provinciale alla Formazione Professionale, ieri in conferenza stampa a Palazzo Caracciolo – nasce per salvaguardare gli antichi mestieri legati alla ceramica, al tombolo, al legno, alla lavorazione del vetro decorato, del ferro battuto, della fotografia e di quant’altro rappresenta la nostra produzione artigiana. Perché è necessario più che mai tramandare tali conoscenze alle nuove generazioni, che in esse potrebbero riscoprirsi e così trovare nuove fonti di occupazione”. La domanda di partecipazione è presente in download sul sito www.regione.campania.it. Il formulario è inoltre reperibile presso gli uffici della Regione e le associazioni di categoria degli artigiani oltre che presso l’Ufficio Formazione del Personale della Provincia di Avellino, cha a partire da oggi apre un apposito sportello informativo. La modulistica andrà consegnata esclusivamente a mano sia su supporto cartaceo (in duplice copia) che informatico (floppy disk) all’Ente Regione e direttamente dall’interessato, a partire dal decimo giorno successivo alla pubblicazione dell’avviso sul Burc.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.