VIDEO/Angie e Santiago, dall’Uruguay a Torella dei Lombardi per unirsi in matrimonio

VIDEO/Angie e Santiago, dall’Uruguay a Torella dei Lombardi per unirsi in matrimonio

5 Luglio 2020

Angie e Santiago, dall’Uruguay a Torella dei Lombardi per unirsi in matrimonio

Angie e Santiago, dall’Uruguay a Torella dei Lombardi per unirsi in matrimonio

Angie e Santiago, dall’Uruguay a Torella dei Lombardi per unirsi in matrimonioAngie e Santiago hanno coronato il loro sogno d’amore in Irpinia. Sono partiti dall’Uruguay per visitare Torella, il paese nativo del nonno della ragazza. I due fidanzati, però, sono rimasti bloccati nel paese irpino per 5 mesi a causa dell’emergenza Coronavirus. Sono stati praticamente “adottati” dalla comunità Torellese ed hanno deciso di sposarsi, dopo aver ottenuto la cittadinanza italiana. Una storia davvero emozionante. Il nonno di Angie emigrò in Uruguay negli anni 30 per trovare lavoro. La ragazza è tornata nel paese irpino, insieme al suo compagno, per conoscere e visitare la terra dei suoi antenati. Rimasti forzatamente a Torella per la pandemia, sono stati aiutati dal'amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Amado Delli Gatti e dall'ambasciata dell'Uruguay. Il primo Luglio si sono uniti in matrimonio con un rito civile. Lontani dalle famiglie ma con un'intera comunità che li ha accolti. Il servizio di Enzo Costanza. #CiVuoleCostanza

Pubblicato da Irpinianews.it su Venerdì 3 luglio 2020

Angie e Santiago hanno coronato il loro sogno d’amore in Irpinia. Sono partiti dall’Uruguay per visitare Torella, il paese nativo del nonno della ragazza.
I due fidanzati, però, sono rimasti bloccati nel paese irpino per 5 mesi a causa dell’emergenza Coronavirus.

Sono stati praticamente “adottati” dalla comunità Torellese ed hanno deciso di sposarsi, dopo aver ottenuto la cittadinanza italiana. Una storia davvero emozionante.
Il nonno di Angie emigrò in Uruguay negli anni 30 per trovare lavoro.

La ragazza è tornata nel paese irpino, insieme al suo compagno, per conoscere e visitare la terra dei suoi antenati. Rimasti forzatamente a Torella per la pandemia, sono stati aiutati dal’amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Amado Delli Gatti e dall’ambasciata dell’Uruguay.

Il primo Luglio si sono uniti in matrimonio con un rito civile. Lontani dalle famiglie ma con un’intera comunità che li ha accolti.

Servizio di Enzo Costanza