Angelo Giusto e la Regione Campania: dai piccoli comuni al piano sanitario che mancava da 32anni

by 8 marzo 2005

Angelo Giusto è nato a Fontanarosa (AV) il 29 Marzo 1953. E’ stato dirigente del P.C.I. ed è tutt’ora dirigente regionale dei Democratici di Sinistra. Fra le sue esperienze istituzionali si iscrivono la carica di vice-presidente dell’ IACP di Avellino, di Consigliere Comunale di Luogosano e di Fontanarosa, di Consigliere Regionale, di Assessore Regionale all’Urbanistica ed in questa legislatura di Presidente della Commissione Sanità

Ha pubblicato diversi libri, alcuni dei quali hanno avuto importati riconoscimenti: tra cui, Quella sera c’era una luna luminosa, Angri (SA) ,Edizioni Scriba – 1992 – Premiato con medaglia d’oro dalla Presidenza del Consiglio Regionale e con targa d’argento del Comune di Torella dei Lombardi (AV).
Il Carro di Fontanarosa, Napoli, edizione Electa – 2000 – Vincitore del premio letterario Montevergine 2000.
Fontanarosa. Città di pietra , Avellino, De Angelis Editore – 2002 – Premiato con medaglia d’oro dal Comune di Fontanarosa e con targa d’argento dall’Assessore Regionale al Turismo ed alla Cultura. Le vie del grano, Avellino, De Angelis Editore, – 2004.Premiato con targa d’argento dal Presidente della Regione Campania onorevole Antonio Bassolino e con targa d’argento dall’Amministrazione Comunale di Flumeri.

Le proposte di legge approvate dalla “COMMISSIONE SANITA’ ” di cui è stato il Presidente :

Istituzione di servizi delle professioni sanitarie infermieristiche: ostetriche, riabilitative, tecnico-sanitarie e tecniche della prevenzione (BURC 21/2001)

Prevenzione da danni derivanti dai campi elettromagnetici generati da elettrodotti (BURC 29/11/2001)

Tutela igienico sanitaria della popolazione dalla esposizione a radiazioni non ionizzanti generate da impianti per teleradiocomunicazioni (BURC 29/11/2001)

Norme in materia di consumo di prodotti geneticamente modificati nelle mense scolastiche, negli ospedali e nei luoghi di cura. (divieto di O.G.M. BURC 29/11/2001)

Tutela degli animali d’affezione e prevenzione del randagismo (BURC 29/11/2001)

Disciplina relativa ai dispensari farmaceutici (BURC 31/2002)

Piano sanitario regionale (BURC 17/2002)

Norme per il contenimento dell’inquinamento luminoso e del consumo energetico da illuminazione esterna pubblica e privata e per la corretta valorizzazione dei centri storici (BURC 37/2002)

Tutela dei consumatori e degli utenti (BURC 42/2002)

Intolleranze alimentari. Ristorazione differenziata nella pubblica amministrazione. Istituzione osservatorio regionale (BURC 8/2003)

Emergenze zootecniche (BURC 14/2003)

Organizzazione, funzionamento e realizzazione delle residenze sanitarie assistenziali pubbliche e private (RR.SS.AA.) (BURC 18/2003)

Norme per il personale precario della sanità (BURC 60/2003)

Tutela della Bufala mediterranea in Campania (BURC 2/2004)

Disposizioni in materia di confezionamento e commercializzazione del pane (BURC 9/2005)

Istituzione del servizio di vigilanza ambientale (Burc 14/2005)

Legge regionale 5/2001 Disciplina delle attività di Bed And Breakfast (BURC 26/2001)

Legge regionale 14/2002 Tutela della minoranza alloglotta e del patrocinio storico, artistico, culturale e folkloristico della comunità albanofona del Comune di Greci in provincia di Avellino (BURC 63/2004)

Legge regionale 8/2005 Costituzione di una zona di riqualificazione paesistico ambientale intorno alla antica città di Elea Velia

Ha all’attivo l’impegno svolto per: i Piccoli comuni – Significativo è stato l’impegno e l’abnegazione per tutte le problematiche legate alle aree interne ed in special modo dei piccoli comuni dell’on.le Angelo Giusto, rafforzare la loro sistemazione funzionale. Basti considerare che con la legge regionale 51/78 riuscivano ad ottenere, dai fondi regionali, per la realizzazione di opere pubbliche appena € 75.000; oggi, invece, tutti i comuni fino a 5.000 abitanti ottengono, grazie all’impegno profuso, oltre € 547.000.

Cultura

Ben consapevole che il futuro di una regione che ha l’ambizione di divenire il simbolo del rilancio definitivo di un Sud operoso parte dalla necessita di non dimenticare le proprie radici, la propria storia, la propria tradizione, Giusto, con caparbietà, che è certamente la dote da tutti riconosciuta, ha profuso il massimo sforzo per fa approvare la Legge sulla riorganizzazione delle Pro Loco ed insieme con un uso corretto dei Piani di Insediamento Turistico (P.I.T.), ha consentito all’Irpinia la possibilità di un rilancio delle attività promozionali in campo culturale.

Ma il segno della volontà di non dimenticare la propria storia, le proprie tradizioni, per costruire un grande futuro, è la caparbietà con cui l’onorevole Angelo Giusto ha voluto l’approvazione della Legge Regionale n. 14/02 , relativa alla “Tutela della minoranza alloglotta e del patrimonio storico, artistico, culturale e folkoristico della comunità albanofona del Comune di Greci in provincia di Avellino” . Perché solo se non si dimentica il passato si può realizzare un grande futuro.

Ricerca scientifica

In tema di Ricerca scientifica e di Università, la linea di condotta, marcata con estrema chiarezza dall’onorevole Angelo Giusto, diversificandosi da tutti gli altri, è stata quella di non chiedere genericamente un ateneo per la provincia di Avellino, partendo dal riconoscimento che di fatto sono già da considerare della nostra terra le Università di Salerno e di Benevento. Giusto, invece, ha puntato sul fatto che la nostra Irpinia potesse diventare la terra dei centri di ricerca, dei centri di eccellenza e dei centri di competenza, facendoli funzionare come dei validi supporti ai sette atenei già operanti in Campania.

In questa direzione, lo sforzo profuso da Giusto ha fatto sì che la nostra terra potesse essere la sede dei seguenti centri:

Centro ricerca oncologica pediatrica di Mercogliano (C.R.O.P.);

Centro di ricerca del vino e dell’olio di Fontanarosa;

Centro di ricerca sulla zootecnia e sulla filiera del latte;

Centro di ricerca sulle piante ad alto fusto e sulle piante da frutto (castagna, nocciolo, etc…);

Centro di ricerca della concia delle pelli;

Centro di alta formazione sull’ambiente;

Centro di ricerca sul rischio sismico;

Centro di ricerca sui motori di nuova generazione.

Agricoltura

In continuità con il lavoro svolto nella passata legislatura, quando su sua iniziativa venivano approvate la L.R. 6/98 (il nuovo ordinamento delle Comunità Montane) e la L.R. 17/98 (Legge sulle Montagne), si è adoperato per un equo e proficuo utilizzo delle risorse messe a disposizione dalle richiamate leggi, con la conseguente possibilità di nuovi finanziamenti tra cui l’idea avviata e portata a termine con la legge sulla prima ENOTECA PUBBLICA di TAURASI ,

Non è mancato l’impegno volto al reperimento dei fondi per l’assetto idrogeologico di tanti territori. In primo luogo, vale la pena ricordare la Valle Caudina e il Vallo di Lauro.

Distretti Industriali e contratto d’Area

La Regione, pur tra mille difficoltà, si è fatta carico, grazie all’impegno e alla caparbietà dell’onorevole Angelo Giusto di cofinanziare, con propri fondi, le pratiche relative alle aziende escluse dal C.I.P.E. .

E, nel contempo, è stato approvato il nuovo regolamento per l’affidamento dei lotti liberi e delle aziende sotto procedura fallimentare.

In questa direzione anche lo sforzo a favore dei Distretti Industriali è stato importante. L’unione dei suddetti processi (Aree industriali, Aree ASI, Piani di insediamento produttivi, Distretti Industriali)

rendono, oggi, l’Irpinia il territorio più pronto ad un nuovo rilancio dell’industria che resta la strada maestra per costruire sviluppo.

Urbanistica e territorio

Forte dei suoi trascorsi alla guida dell’assessorato all’Urbanistica, l’onorevole Angelo Giusto ha profuso tutta la sua esperienza nell’approvazione di una nuova legge in materia.

Ancora più significativa, la proposta di semplificare l’iter burocratico per la definizione delle pratiche per la ricostruzione post-sismica che ha consentito ai Comuni ed ai tecnici di risolvere annose e, molte volte, insuperabili problematiche.

SANITA’

Uno degli impegni prioritari di Angelo Giusto, in questa legislatura, è stato rivolto proprio verso la sanità, visto che l’onorevole irpino è stato il presidente della Quinta Commissione Sanità. In questo settore, ha proposto e fatto approvare circa sedici leggi, tutte molto importanti. Vale la pena ricordare quelle più significative. Innanzitutto, la legge regionale 10/2002. Con essa, si è realizzato, in Campania, dopo ben 30 anni, il primo piano sanitario regionale che ha dato sicuramente una svolta significativa a tutto il settore. Inoltre, vale la pena ricordare anche il “Piano amianto” (la messa al bando di questa pericolosa sostanza nella realizzazione di edifici o quant’altro), la prima legge sulle Rsa (Residenze sanitarie assistenziali) che disciplina l’organizzazione e il funzionamento di strutture per l’assistenza ad anziani e disabili. E’ una legge quanto mai necessaria, perché va a colmare un vuoto legislativo e a disciplinare un settore molto delicato, gestito spesso senza regole. Vanno menzionate, altresì, la legge sulle intolleranze alimentari nella ristorazione pubblica (Mense scolastiche) e le linee guida sull’autismo infantile.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.