Andreazzoli carica l’Empoli: “Sfatiamo il tabù Avellino”

Andreazzoli carica l’Empoli: “Sfatiamo il tabù Avellino”

26 febbraio 2018

La locomotiva Empoli corre verso il ritorno in Serie A con la cura di Aurelio Andreazzoli. La capolista della Serie B non perde dall’11 novembre a Empoli e a Cittadella è riuscita ad acciuffare il pari all’ultimo assalto dopo sei vittorie consecutive. Ora l’appuntamento con l’Avellino, vero e proprio tabù come ha ricordato il tecnico dei toscani.

“Nella sua storia l’Empoli non ha mai vinto in campionato contro l’Avellino – ha sottolineato – dobbiamo cercare di superare quest’ostacolo”. Il bilancio dice tre vittorie e tre pareggi biancoverdi nei sei precedenti al “Castellani”. Una vittoria, un pareggio e una sconfitta per i lupi invece in Coppa Italia.

Non sarà facile perché ci si metteranno anche le condizioni del terreno di gioco: “Mi preoccupa il campo ghiacciato – ha confessato Aurelio Andreazzoli – giocare a calcio in condizioni ideali è sempre una buona prospettiva – mi dispiace per il pubblico che dovrà soffrire, speriamo di riuscire a fargli superare questa sofferenza con il risultato”.

“Sarà una gara problematica come tutte in questo campionato – ha evidenziato – abbiamo viaggiato soltanto poche ore fa”. L’importante sarà perseguire il gol attraverso il gioco: “Ad Ascoli abbiamo avuto troppa fretta di fare gol – ha spiegato l’ex collaboratore tecnico alla Roma dei vari Luciano Spalletti, Vincenzo Montella, Rudi Garcia, Luis Enrique e Zdenek Zeman – dobbiamo avere la pazienza di cercare il gioco, la rete arrivare quando lo interpreti”.

Il 4-3-1-2 di Aurelio Andreazzoli dovrebbe subire un paio di modifiche. In difesa uno dei due ex di turno Domenico Maietta non è al meglio e dovrebbe lasciare il posto a Sebastiano Luperto. A centrocampo Rade Krunic ha fatto progressi, candidandosi ad una maglia da titolare che soffierebbe a Matteo Brighi. In avanti nessun dubbio sullo schieramento in blocco dell’artiglieria pesante: Miha Zajc alle spalle del tandem delle meraviglie Caputo-Donnarumma.

(foto: empolicalcio.net)