Amministrative, Lombardi: “C’è aria di Primavera, faremo di questo deserto un giardino”

Amministrative, Lombardi: “C’è aria di Primavera, faremo di questo deserto un giardino”

28 maggio 2018

La nota di Michele Lombardi, candidato al Consiglio Comunale nella lista di Forza Italia a sostegno di Sabino Morano Sindaco.

Ad Avellino emerge prepotentemente la necessità di offrire trasparenza e chiarezza agli elettori.

Nella vastità di problemi in cui la città si trova impigliata, è difficile stabilire quali siano le priorità a cui dare nell’immediato delle risposte concrete. Il nostro obiettivo primario è quello di scardinare la politica dei favori personali in modo che tutti i cittadini, siano essi professionisti, commercianti o imprenditori, giovani, siano aiutati e supportati nelle loro attività e non ostacolati. Proponiamo un sistema di welfare integrato in cui forze diverse lavorano per il perseguimento del bene collettivo e la salvaguardia della cosa comune.

Intendiamo farci portavoce di un modello amministrativo dinamico, snello, attraverso il recupero di quel rapporto sinergico che dovrebbe legare sempre l’amministrazione centrale di una città e le diverse realtà che animano il tessuto sociale: le Parrocchie, le Associazioni di Volontariato, Comitati Cittadini al fine di ottenere la partecipazione della cittadinanza alle scelte amministrative.

Come Amministrazione Comunale vorrei garantire, pertanto, assistenza e consulenza a tutte le realtà che ogni giorno operano sul territorio tra mille difficoltà e impedimenti burocratici.

Nella prospettiva di una città modello, giovane e sicura, insieme all’implementazione del sistema di videosorveglianza per la Città, propongo l’installazione di defibrillatori da allocare nei punti strategici della città, così come avviene già in molte città italiane. Vorrei valorizzare anche le zone più decentrate, molte delle quali ancora prive dei servizi più elementari come, ad esempio, l’illuminazione pubblica e l’agibilità delle strade; vorrei recuperare il Parco Santo Spirito pensando anche ad una gestione integrata tra pubblica amministrazione e iniziativa privata perché, ne sono e ne siamo convinti, solo attraverso la collaborazione e il recupero di un dialogo costruttivo, sarà possibile fare di Avellino una guida per l’intera Provincia.

Forse non è solo un’impressione ma c’è aria di Primavera! Faremo di questo deserto un giardino dai fiori bellissimi”.