Amministrative, D’Argenio: “Esperienza ed entusiasmo per cambiare Forino”

Amministrative, D’Argenio: “Esperienza ed entusiasmo per cambiare Forino”

20 maggio 2018

Renato Spiniello – L’ingegnere Lorenzo D’Argenio, da molti anni alla guida dell’ufficio tecnico del Comune di Forino, ha deciso di scendere in campo alle amministrative a cui il Comune dei sette colli sarà chiamato il prossimo 10 giugno. Il suo un progetto che si pone in totale discontinuità rispetto ai precedenti amministratori. Di contro troverà la lista “Forino in Movimento”, che candida allo scranno più importante del Municipio Antonio Olivieri, e la compagine “Per Forino”, guidata dall’editore Rosario Lamberti.

Ingegnere D’Argenio, Forino torna alle urne dopo le dimissioni del sindaco Nunziata e il commissariamento, lei ha deciso di scendere in campo con la lista “E’ ora di cambiare”, un nome che presuppone un desiderio di un profondo rinnovamento…

Il profondo cambiamento è già la mia candidatura. Per tanti anni nel ruolo di responsabile dell’area tecnica, da me coperto a servizio di tutta la collettività forinese, ho messo in atto e realizzato tutte le scelte operate dalla parte politica sulle quali, per dovere di ufficio, non ho potuto esprimere alcun parere tranne quello di fattibilità dell’intervento. Il cambiamento consisterà proprio nel dare le risposte immediate alle reali necessità, a me note, partendo dall’organizzazione del Comune. Esiste una carenza organizzativa tra le aree di cui si compone la macchina comunale, cosa che ha pesato non poco sui tempi dei procedimenti. Nel senso del cambiamento intendiamo introdurre un modello di organizzazione flessibile che grazie anche al rilevamento della qualità dei servizi resi ci permetterà di avvicinare l’amministrazione all’ascolto delle esigenze del cittadino e ad assumere correttivi in tale direzione.

Da capo dell’ufficio tecnico conosce bene le vicende amministrative e le criticità su cui intervenire: su cosa si baserà il suo progetto?

Nel progetto amministrativo sono comprese le cose realizzabili e necessarie per offrire ai cittadini un paese civile e rispettoso delle regole di vita comune. L’attenzione sarà rivolta, in particolare, ai soggetti più fragili (anziani e bambini), all’implementazione delle attività artigianali a tutti i livelli per favorire l’occupazione e diffondere oltre i confini cittadini le peculiarità del territorio forinese, ho detto della riorganizzazione della macchina amministrativa, la messa in sicurezza delle scuole, l’installazione di impianti di video sorveglianza, il completamento della sistemazione idro-geologica che ponfa la parola fine ai passati allagamenti, la riduzione sensibile del carico fiscale comunale, interventi tesi a migliorare il decoro estetico del complesso cimiteriale e dei servizi connessi, lo snellimento dei procedimenti di ampliamento e regolarizzazione delle attività presenti e quelle nuove che si intendono intraprende (senza corsie preferenziali), la redazione e approvazione del piano urbanistico mirato ad una nuova espansione sostenibile con la partecipazione di tutti i cittadini, ci saranno tavoli di lavoro con l’intera cittadinanza che rappresenterà le proprie necessità, il completamento delle strutture sportive, tutte le azioni tese alla regolarizzazione degli interventi eseguiti negli anni da tutte le cooperative intervenute sul territorio e intervento sostitutivo dell’Ente per il completamento delle opere di urbanizzazione, la sistemazione di tutte le strade comunali e la realizzazione di un idoneo ricovero per il benessere dei nostri amici animali in grado di produrre anche effetti positivi sulla salute e incolumità del cittadino.

La squadra che la sostiene si compone di dodici candidati, come è nato questo gruppo di persone e come sono state distribuite le varie competenze?

La nascita di un gruppo che si propone un fine comune è un processo naturale. Aggiungo che sono persone coraggiose che, pur consapevoli di essere ingiustamente calunniate, cosa che sta già avvenendo, e che saranno da me spronate a portare al termine un lavoro importante per la collettività, hanno accettato la candidatura con entusiasmo e inaspettata convinzione. Il gruppo è costituito da persone già con un bagaglio di esperienza per aver già partecipato a precedenti compagine amministrative, nonché da giovani con esperienza operativa in diversi settori, ma tutti con il giusto entusiasmo e determinazione.

I suoi competitor sono l’editore Rosario Lamberti, originario di Forino, e Antonio Olivieri, cosa ne pensa degli altri candidati e chi teme di più?

A riguardo del primo ho presentato in Procura querela per le calunnie e gli attacchi personali infondati e vergognosi che mi ha rivolto nei quotidiani servizi televisivi dallo stesso gestiti contro ogni disposizione di legge, per cui non esprimo alcun parere, se si vuole conoscere qualcosa sull’editore basta cliccare il nome su internet. Il secondo mi sembra una brava persona con tanto entusiasmo, ma l’entusiasmo da solo non può essere sufficiente ad amministrare un paese. Sono fiducioso nel programma e nella valida squadra che mi sostiene e pertanto aspetto serenamente il risultato.