Avellino, attaccanti in palla: Novellino deve scegliere

Avellino, attaccanti in palla: Novellino deve scegliere

21 febbraio 2018

Dal Partenio-Lombardi, Claudio De Vito – Fa freddo con temperature gelide e al limite delle precipitazioni nevose e allora l’Avellino riscalda i motori in vista del Novara. L’occasione è stata la sgambata con la formazione Primavera archiviata con undici reti dai lupi di Walter Novellino sotto gli occhi di patron Walter Taccone. Mattatori del test Matteo Ardemagni, Raul Asencio e Armando Vajushi tutti a segno con una tripletta a testa, mentre Reno Wilmots si è iscritto al tabellino con una doppietta.

Attaccanti in evidenza e in competizione per una maglia da titolare nel 4-4-1-1 che il tecnico di Montemarano ha in mente per sabato. Da una parte Matteo Ardemagni schierato inizialmente nel test con Davide Gavazzi a sostegno e dall’altra Raul Asencio (che dall’ultima d’andata segna un gol ogni due partite) impiegato nella seconda parte con il supporto di Reno Wilmots. I due centravanti si giocano il posto di unica punta in un ballottaggio che si profila serrato fino all’ultimo.

A Walter Novellino la scelta, figlia di un’abbondanza tornata a caratterizzare la preparazione al match da parte del trainer biancoverde. Davide Gavazzi, ieri provato sull’esterno, farà il rifinitore in grado di coniugare le due fasi e Soufiane Bidaoui tornerà dal primo minuto sull’esterno sinistro. Il folletto marocchino è apparso in forma e pienamente ristabilito dal punto di vista fisico: la sua capacità di creare la superiorità numerica è mancata all’Avellino quasi per un mese.

In mezzo si ricomporrà la coppia formata da Francesco Di Tacchio e Angelo D’Angelo, quest’ultimo pronto al rientro nell’undici base dopo due gare. Sul lato destro ci sarà Salvatore Molina con Lorenzo Laverone che con ogni probabilità si accomoderà in panchina. Il laterale toscano non troverà spazio nemmeno da terzino, ruolo che Pierre Ngawa tornerà ad interpretare. Al centro Santiago Morero sarà affiancato da uno tra Marco Migliorini e Anton Kresic. A completare il pacchetto difensivo Simone Rizzato.

Tra i pali ci sarà ancora Luca Lezzerini alla luce del persistere dell’infortunio muscolare di Ionut Radu. Luigi Castaldo ha una distrazione al polpaccio che risolverà in vista della successiva gara interna con il Bari. Bryan Cabezas ha lavorato ancora a parte sul terreno appesantito dalla pioggia. Buone notizie invece per Federico Moretti che ha disputato il secondo mini tempo del test e che dunque sarà regolarmente a disposizione.