Alto Calore, Fiordellisi: “Nuova battaglia per l’acqua bene comune. M5S faccia capire da che parte sta”

Alto Calore, Fiordellisi: “Nuova battaglia per l’acqua bene comune. M5S faccia capire da che parte sta”

21 dicembre 2018

Marco Imbimbo – Pressing su Provincia e Governo, ma anche «chiarezza del Movimento 5 Stelle, ci faccia capire da che parte sta». Franco Fiordellisi, Cgil, lancia il suo monito alla fine dell’assemblea Alto Calore dove, quel rinvio, segna anche una vittoria del sindacato e del movimento “Acqua bene comune”.

«Siamo contenti che ci abbiano ascoltato, ma sono contento anche della partecipazione dei cittadini a questa assemblea – spiega Fiordellisi. Ora dovremmo costruire un vero movimento per l’acqua bene comune. Siamo di nuovo all’inizio di una nuova e grande battaglia per il bene dell’Irpinia e dei cittadini e dell’Alto Calore».

La battaglia è, appunto, solo all’inizio perché la guardia non verrà abbassata visto che non è stata presa ancora alcuna decisione, anzi Fiordellisi annuncia che da oggi «staremo addosso alla Provincia, che è sembrata disponibile, e la stessa cosa faremo con il Governo, soprattutto con il Movimento 5 stelle che non può lesinare interventi, necessariamente deve farci capire da che parte sta. Sono tanti e troppi problemi, come sta capitando anche sulla finanziaria, che non ci fanno capire niente sulla loro posizione. Sulla vicenda dell’acqua devono essere chiari fino in fondo».