Alto Calore, De Stefano incontra l’onorevole Enrico Borghi (Pd) per le aree interne

Alto Calore, De Stefano incontra l’onorevole Enrico Borghi (Pd) per le aree interne

2 dicembre 2016

Questa mattina, l’onorevole Enrico Borghi, Capogruppo PD della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei Deputati e delegato dal Governo Renzi  per le aree interne, ha fatto visita alla Società Alto Calore Servizi SpA ove è stato ricevuto dal Presidente-A.D., dottor Raffaello De Stefano.

L’A.D. De Stefano ha illustrato la complessa struttura di Alto Calore, azienda presente da oltre ottanta anni su un territorio vasto che interessa due province, l’Irpinia e il Sannio.

In particolare, il Presidente di ACS ha evidenziato la necessità di una maggiore attenzione della Regione Campania per alcune proposte progettuali di Alto Calore Servizi SpA, finalizzate  non solo alla ristrutturazione delle reti idriche ma soprattutto a risolvere importanti criticità che esistono agli impianti di sollevamento, e, in particolar modo, alla centrale di sollevamento di Cassano Irpino.

Si è sottolineato, peraltro, come la necessità di ammodernamento della centrale si inserisca in una problematica più complessa che investe gli elevati costi di energia elettrica sostenuti per consentire l’approvvigionamento idropotabile ad una popolazione di oltre 450.000 abitanti.

L’onorevole Borghi ha mostrato grande interesse per questa importante realtà territoriale e per il servizio espletato in un’ampia area interna della Regione Campania e condiviso ampiamente la necessità che a questo territorio, così vulnerabile e nel contempo essenziale per l’approvvigionamento idrico delle Regioni Campania e Puglia, possa finalmente essere riconosciuto il ristoro ambientale per le risorse idropotabili fornite, e ammesso, già da anni, dall’attuale normativa.

In particolare, il Sottosegretario ha portato l’esempio di altre Regioni italiane, come il Piemonte, ove i rapporti tra gli Enti gestori e il territorio si ispirano a logiche di grande solidarietà e collaborazione nel rispetto dei reciproci ruoli e diritti.

L’onorevole Enrico Borghi ha, quindi, dichiarato: “Non è possibile non prevedere il ristoro per il territorio irpino, il più grande bacino idrico dell’intera Italia meridionale, stante anche il numero e la rilevanza delle attività produttive che sono servite da queste fonti”. Relativamente poi agli interventi di potenziamento e di ristrutturazione delle infrastrutture idriche, l’on. Borghi ha ritenuto inammissibile che gli interventi proposti da Alto Calore Servizi SpA alla regione Campania e, in particolare, quelli relativi alla centrale di sollevamento di Cassano Irpino, non entrino a far parte degli progetti inseriti nel Patto per il Sud. All’uopo ha espresso il suo interessamento.

L’Amministratore Delegato  di Alto Calore Servizi Spa, Raffaello De Stefano, nel ringraziare l’on. Borghi per la visita, ha apprezzato la grande attenzione del rappresentante di Governo per le esigenze manifestate da ACS, un’azienda il cui patrimonio di conoscenze tecniche e professionali merita, da parte di tutti, un impegno straordinario.