Altavilla/Convalidati gli arresti per la 41enne che ha abbandonato il figlio

by 21 marzo 2005

Francesca L. resta agli arresti. Il provvedimento è stato convalidato, ieri mattina, a conclusione dell’interrogatorio, con il Giudice per le Indagini Preliminari Daniela Cortucci e l’avvocato difensore della 41enne Rosanna Iannaccone, che si è avuto presso il “Capone” dove la partoriente si trova piantonata dal 18 marzo scorso, giorno del ricovero. Francesca L. è indagata per tentato omicidio e nelle prossime ore sarà sottoposta ad una perizia psichiatricca e medico-ginecologica: la donna, ricordiamo, dopo aver messo alla luce Francesco Pio la notte tra giovedì e venerdì scorso, ha abbandonato il neonato in un cassettone del comò della sua camera da letto, dopo averlo avvolto in coperte di lana. Il dramma è stato scoperto il 18 a mattina quando, in compagnia della cognata e del fratello, si è recata dal suo medico di famiglia perchè non si sentiva bene. Il dottore si è insospettito da quella che non era un abbondante ciclo mestruale ma un’emorragia in atto. Immediatamente è stata accompagnata al “Capone” di Avellino dove è stata sottoposta ad un’accurata visita ginecologica che ha acclarato l’avvenuto parto. E’ stato proprio il primario dell’ospedale di Via Ferriera a notiziare i Carabinieri e la Polizia: i militari si sono portati al civico 18 di Via San Trifone ad Altavilla per perquisire l’abitazione della donna alla ricerca del neonato. Dopo poco, erano le 12 circa, il piccolo è stato rinvenuto: sul posto i volontari del 118 che hanno lottato per riuscire a rianimare la creatura e trasportarla al “Capone”. Per la gravità del quadro clinico, Francesco Pio è stato successivamente trasportato all’ospedale pediatrico “Santobono” di Napoli dove si trova tuttora ricoverato: fortunatamente le sua condizioni migliorano di giorno in giorno ma i medici non hanno ancora sciolto la prognosi. Intanto sul “caso Altavilla” la Procura ha aperto un’indagine: non si esclude che nelle prossime ore nel registro degli indagati, nel quale è iscritta Francesca per tentato omicidio, possa “arricchirsi” di nuovi nomi. La Magistratura, infatti, nella persona del Pubblico Ministero Patrizia Filomena Rosa sta accertando se la 41enne sia stata aiutata al momento del parto: si sta vagliando la posizione del papà del piccolo ma, anche, quella dei familiari di Francesca. (Emiliana Bolino)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.