Altavilla, adeguamento Statuto tra i primi obiettivi di Vanni

2 giugno 2014

Ad Altavilla con il primo consiglio comunale si ci avvia verso l’attuazione di un preciso impegno elettorale, rispettare il programma di Liberi per Altavilla : “Adeguare lo Statuto e tutti i regolamenti comunali alle novità legislative intervenute e ai tempi – dice il neo sindaco Vanni – In particolare è nostra intenzione modificare l’articolo 54 dello Statuto per reintrodurre la figura dell’assessore esterno-tecnico e applicare l’articolo 47 formando delle Commissioni permanenti che avranno il compito di affiancare ogni assessore nell’attuazione delle linee programmatiche. E noi al primo consiglio comunale abbiamo previsto due punti fondamentali del programma di cambiamento della lista liberi per Altavilla: Revoca delibera del Consiglio Comunale n. 3 del 7.1.2013 avente ad oggetto “Modifica art. 54 dello Statuto comunale vigente. Provvedimenti” – Determinazioni; Modifica ed integrazioni dell’art. 47 dello Statuto Comunale – Determinazioni.”
“Con il primo si restituisce dignità alla donna di Altavilla Mentre col secondo si ci avvia verso una gestione partecipata. Tra i primi provvedimenti richiesti direttamente dal sindaco agli uffici vi è l’applicazione dell’art. 8, c. lettera a) d.lgs. 66/2014 finalizzato ad ottenere una riduzione del 5% dei costi sostenuti dal comune per le varie forniture. Inoltre la squadra si è messa a duro lavoro aprendo le porte del comune ai cittadini ed a tutti coloro che hanno voglia di dare una mano per aiutare il paese a dirigersi verso una amministrazione aperta, trasparente e partecipata. Fare un consiglio comunale di mattina, cioè quando gli uffici sono aperti, significa dare priorità al ruolo di consigliere comunale, significa sacrificio per il proprio lavoro, per la propria professione e per la propria famiglia”.
“Siamo convinti che gli impegni istituzionali devono rappresentare una funzione da assolvere in via prioritaria e non un potere da gestire nei ritagli di tempo – conclude”.