Alta Irpinia/Week-end all’insegna di controlli e perquisizioni

30 maggio 2005

I Carabinieri della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi, nel corso dei servizi predisposti per la prevenzione e la repressione dei reati in genere, a Morra De Sanctis hanno deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria un imprenditore del luogo che aveva alle proprie dipendenze un cittadino di nazionalità polacca privo del permesso di soggiorno.
Dopo le formalità di rito per l’identificazione, lo straniero è stato accompagnato presso l’Ufficio Immigrazione della Questura di Avellino per le procedure di rimpatrio. A Lioni, i militari della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà due cittadini del luogo resisi responsabili di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità in quanto nonostante il divieto di sospensione dei lavori, hanno continuato nel compiere opere di natura infrastrutturaria in un capannone ubicato nell’area commerciale del comune. Sempre a Lioni, i Carabinieri hanno ritirato la patente di guida e comminato la relativa sanzione amministrativa ad un giovane del luogo sorpreso alla guida, della propria autovettura, in evidente stato di alterazione alcolica. Analogo episodio si è verificato ad Andretta. A Lioni, invece, i militari della locale Stazione hanno segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo di Avellino un giovane di Nusco ed uno di Tivoli, in provincia di Roma, quali consumatori di sostanze stupefacenti. A seguito di perquisizione personali, sono stati rinvenuti 10 grammi circa di hashish del valore 70euro. La sostanza stupefacente è stata, come prassi, sequestrata e sarà inviata presso il L.A.S.S. (Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti) del Comando Provinciale dei Carabinieri di Salerno per la determinazione del principio attivo. A Lacedonia, sempre nella giornata di domenica, i militari della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà un cittadino di Rocchetta S. Antonio resosi responsabile del furto di 50 quintali di legname asportati da un fondo di proprietà del Comune. La refurtiva sequestrata è stata recuperata e restituita all’avente diritto. Sempre a Lacedonia, i Carabinieri hanno tratto in arresto su ordinanza di custodia cautelare, emessa dalla Procura della Repubblica di Ravenna, P.W. 30enne pregiudicato per il reato di estorsione in una nota località balneare del riminese. L’arrestato, dopo le formalità di rito è stato tradotto in Carcere. A Calitri, i militari della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà Z.V. 40enne pregiudicato del luogo per porto abusivo di arma bianca (coltello di genere proibito) rinvenuto a seguito di perquisizione operata sulla vettura ove viaggiava. Sempre a Calitri, deferito in stato di libertà B.G.V. 25enne pregiudicato del posto per inosservanza dei provvedimenti imposti dall’Autorità Giudiziaria e connessi all’obbligo di permanenza presso la propria abitazione in una determinata fascia oraria. Inoltre sono stati denunciati anche tre cittadini calitrani per essersi introdotti in un fondo privato ed avere disboscato gli alberi senza la preventiva autorizzazione dei proprietari.