Alloggi popolari, esplode la protesta in via Francesco Tedesco: sit-in sotto il Comune

Alloggi popolari, esplode la protesta in via Francesco Tedesco: sit-in sotto il Comune

27 novembre 2018

Una mattinata di protesta per una casa migliore. Dopo la prima denuncia, i residenti degli alloggi popolari di via Francesco Tedesco sono pronti a passare alle vie di fatto.

Giovedì 29 novembre alle 10 partirà un corteo che attraverserà parte della città per fermarsi sotto la sede del Comune, in piazza del Popolo. Sono oltre trenta le famiglie che vivono stipate in alloggi consegnati all’indomani del terremoto del 1980. Doveva essere una sistemazione provvisoria, e invece, dopo quasi quarant’anni, aspettano ancora una sistema migliore.

Poco più avanti, all’inizio della stessa strada, ci sono 33 nuovi alloggi popolari. Gli interventi di rifinitura sono stati ultimati, e mancherebbe solo il collaudo. Ecco perchè i residenti hanno deciso di rompere gli indugi e scendere in piazza per ottenere il permesso ad insediardi nelle nuove abitazioni.

In quelle vecchie si vive ormai da tempo tra mille disagi. Il maltempo ha complicato ulteriormente la situazioni. In quasi tutti gli alloggi si registrano infiltrazioni e problemi di varia natura. Per non correre il rischio di contatti e corti circuiti, nei giorni di pioggia e maltempo diversi residenti sono costretti a chiudere i contatori elettrici.

Carmine Sorice, segretario provinciale di Federcase e portavoce della protesta, è pronto anche a presentare un esposto in Procura. “E’ una situazione non più tollerabile. L’amministrazione deve delle risposte precise, non è più possibile andare avanti in queste condizioni”.