All’Istituto Penitenziario di Avellino si parla di differenziata e di compostaggio

All’Istituto Penitenziario di Avellino si parla di differenziata e di compostaggio

15 novembre 2016

Mercoledì 16 novembre p.v., presso la Sala Polivalente dell’Istituto Penitenziario di Avellino, l’Istituto Tecnico per Geometri “Oscar D’Agostino”, organizza l’incontro di studio dal titolo “Dalla raccolta differenziata della frazione umida al compost: strumenti e tecniche di ottimizzazione”. All’incontro parteciperanno gli allievi che frequentano le classi del D’Agostino presso l’Istituto penitenziario.

All’incontro di studio parteciperanno il prof. Giovanni De Feo, docente di Ecologia Industriale dell’Università degli Studi di Salerno, già allievo del D’Agostino, il dott. Franco Romano, Responsabile Commerciale di Sumus Italia per il Sud, il dott. Paolo Pastena, Direttore dell’Istituto penitenziario di Avellino, e il prof. Pietro Caterini, Dirigente dell’I.T.G. “O. D’Agostino”.

Per l’occasione Sumus Italia omaggerà l’Istituto penitenziario di cestelli traforati e sacchetti di carta riciclata per la raccolta dell’umido.

Nei mesi scorsi, gli studenti del geometra presso la casa circondariale, si sono già cimentati nella pratica del compostaggio domestico, sotto la guida dei professori Lucio Caso, Claudio Galasso e Alfonsina Nazzaro, e grazie alla collaborazione dell’Ispettore Rita Beato.

Il compost prodotto è stato anche analizzato presso i laboratori dell’Università degli Studi di Salerno, grazie alla collaborazione della prof.ssa Daniela Baldantoni del Dipartimento di Chimica e Biologia.