Allievi del corso di coreografia protagonisti al Carcere Borbonico

22 agosto 2014

– I giovani allievi del Corso di Laurea in Coreografia del “Gesualdo” saranno protagonisti dell’estate avellinese in programma al Carcere borbonico. La lunga estate avellinese si arricchisce dell’importante collaborazione della sezione Danza contemporanea del Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino. Sotto la direzione artistica di Adriana Borriello, infatti, gli allievi del Corso di Laurea Triennale in Discipline Coreutiche, attivato dall’Accademia Nazionale di Danza presso il Teatro “Gesualdo” di Avellino, saranno protagonisti sabato 23 agosto, alle ore 22.30 di una performance al Carcere borbonico di Avellino, nell’ambito del cartellone estivo organizzato dalla Soprintendenza ai Beni culturali Nel cortile del Carcere borbonico, sabato sera gli allievi del triennio di Coreografia terranno la loro performance dal titolo “Brevi dialoghi: azione performativa/immagine”, ispirata ai video dell’artista avellinese Antonello Matarazzo proiettati nel corso della serata a partire dalle ore 22. La performance che vedrà impegnate due allieve del triennio formativo, Martina Ferrante e Michela Tartaglia, nasce da un’idea di Adriana Borriello con il coordinamento coreografico di Hilde Grella. Lo spettacolo di danza si comporrà di brevi azioni performative di movimento che andranno ad abitare alcuni luoghi suggestivi del giardino del Carcere di via Dalmazia. La performance si porrà in dialogo con le immagini dei lavori video di Antonello Matarazzo, in programma nella stessa serata, in una osmosi tra il potere evocativo della struttura panoptica del Carcere e le azioni di movimento, le presenze dal vivo ed i personaggi delle immagini video. Lo spazio bidimensionale dello schermo e quello tridimensionale del luogo reale e dei corpi in azione si fonderanno insieme in un unicum artistico. La partecipazione all’evento in programma il 23 agosto presso il Carcere borbonico è completamente gratuito.   Intanto prosegue la campagna abbonamenti per gli spettacoli del “Gesualdo/Danza 2014”, il cartellone dedicato alla danza contemporanea giunto alla seconda edizione, con la direzione artistica di Adriana Borriello, e realizzata in sinergia con il Circuito Campano della Danza e il Teatro Pubblico Campano, che da novembre a gennaio trasformerà Avellino nella capitale della Danza contemporanea Il cartellone “Gesualdo/Danza 2014” aprirà i battenti domenica 2 novembre con lo spettacolo Re-Zeitung della P.A.R.T.S. – Performing Arts Research and Training Studio, con la coreografia di Anne Teresa De Keermaeker e si concluderà sabato 15 novembre il coreografo italiano Virgilio Sieni, direttore della Biennale di Venezia, Settore Danza, per la prima volta porterà la sua Compagnia in Campania con una nuova produzione dal titolo “Dolce vita – Archeologia della Passione”. I due spettacoli saranno anticipati e presentati giovedì 30 ottobre e giovedì 13 novembre nel corso di due incontri aperti a tutti dal titolo “Conversazioni sulla Danza Contemporanea” che vedrà Rossella Battisti, uno dei maggiori critici italiani della Danza, insieme ad Adriana Borriello, introdurre il pubblico del “Gesualdo” ai linguaggi dei coreografi e degli autori, esplicitare le loro poetiche e i loro principi estetici, in relazione ai fondamenti della danza contemporanea, delle sue pratiche creative e del generale contesto storico e artistico. Sabato 17 gennaio 2015 e domenica 18, la rassegna si concluderà con il programma “On Stage”. Sul palco del Gesualdo, in una innovativa disposizione che vedrà lo spazio del palcoscenico condiviso tra pubblico e performance, per consentire maggiore vicinanza e intimità tra artisti e spettatori, gli insegnamenti e la pratica del Corso di Laurea convergeranno verso la creazione di tre brevi performance a cura degli studenti, sotto la guida di Adriana Borriello e di altri artisti docenti del Corso.