Alleanza per l’Italia: tra campagna acquisti e… posizionamenti

12 febbraio 2010

Avellino – Si terrà oggi pomeriggio presso il Grand Hotel Irpinia la presentazione del neonato movimento rutelliano Alleanza per l’Italia che raccoglie pezzi di fuoriusciti dal Partito democratico e meteore del centro sinistra. In Campania Api ha già registrato importanti adesioni come quella del sindaco di Caserta Nicodemo Petteruti e parte della sua giunta, dell’ex parlamentare casertano Pierino Squeglia attualmente candidato alla Provincia per Api, e l’appoggio di Gerardo Bianco. A fare gli onori di casa oggi sarà Alessandro Di Pietro coordinatore provinciale del movimento che tenta di accaparrarsi le simpatie dei democratici scontenti, soprattutto in vista delle Elezioni Regionali che in Campania, ormai a pochi giorni dalla presentazione delle liste, vedono ancora fermenti tra le due coalizioni con acquisti e accordi dell’ultima ora. Se da un punto di vista elettorale la coalizione può dormire sonni tranquilli visto che Api ha giurato sostegno al sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, il maggiore partito della compagine, il Pd, deve preoccuparsi della campagna acquisti che il movimento sta portando avanti per rimpolpare le sue fila e affermarsi come partito vero e proprio nell’alveo del centro sinistra. Elemento questo che potrebbe minare gli equilibri di giunte, consigli comunali, consorzi, insomma tutti quei luoghi dove oggi si giocano le sorti della politica, o meglio delle maggioranze e minoranze. E questo potrebbe accadere anche in Irpinia: nell’Api sono già confluiti tutti i sostenitori e….discepoli alla scorsa tornata elettorale di Italia Popolare di Bianco a partire dall’ex coordinatore Giandonato Giordano, il primo cittadino di Morra De Sanctis Gerardo Capozza, alcuni consiglieri comunali della provincia. Oltre ai certi voci di corridoio vorrebbero in pole position anche Antonio Caputo attualmente consigliere provinciale in quota Pd, nonché presidente del Cosmari Av1 e sindaco di Aiello del Sabato: per lui forse Api avrebbe in serbo una candidatura per la corsa a Palazzo Santa Lucia.
Api sarebbe pronta ad allargare le braccia anche al consigliere regionale uscente del Pd Mario Sena a meno che il partito regionale non decidesse all’ultimo momento di ricandidarlo. Altro terreno fertile potrebbe essere il parlamentino del capoluogo dove alcuni consiglieri del Pd scalpitano anche in considerazione del congresso cittadino.
Ipotesi, dunque, che potrebbero trovare già nel pomeriggio di oggi conferme o smentite nel corso della manifestazione a cui parteciperanno Bianco, Squeglia, Mosella e l’ex Idv Giacinto Russo.