Allarme occupazione in Fca, De Palma (Fiom): “Vogliamo chiarezza”

Allarme occupazione in Fca, De Palma (Fiom): “Vogliamo chiarezza”

21 giugno 2018

“Vogliamo conoscere il piano industriale occupazionale della Fca. E’ arrivato il momento che Marchionne faccia chiarezza sul futuro dello stabilimento di Pratola Serra”.

Direttivo provinciale che la Fiom Cgil sulla Fca. Insieme a Franco Fiordellisi, Segretario Generale della Cgil e Sergio Scarpa, segretario provinciale della Fiom Cgil anche Michele De Palma, coordinatore Fiom nazionale della Fca. “Al momento sappiamo solo che l’azienda va verso la dismissione del diesel, noi vogliamo sapere che futuro per lo stabilimento di Pratola Serra e quali produzioni verranno fatte. L’azienda ha il dovere di aprire un tavolo di confronto con sindacato e lavoratori”.

La Cgil lancia un appello al ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, invitandolo “ad istituire un tavolo e ragionare sulla transizione. E’ responsabilità dell’azienda dirci quali produzioni farà in quello stabilimento. Poi noi siamo disponibili a ragionare col governo delle politiche e degli investimenti che servono per costruire questa transizione”.

De Palma si sofferma anche sulla vertenza Irisbus. “La strada è obbligata, servono risorse per portare avanti il piano industriale del polo unico nazionale. Federmeccanica è già presente nel capitale di IIA, si tratta di definire al più presto un’operazione di ricapitalizzazione”.

Anche per lo stabilimento di Flumeri la Fiom chiede chiarezza. “Del Rosso deve farci capire dove intende produrre i pullman. La sfida è in Italia, non ci possono essere alternative”.