Allarme inquinamento nella Valle del Sabato, nuovo esposto in Procura

Allarme inquinamento nella Valle del Sabato, nuovo esposto in Procura

14 settembre 2018
Inquinamento della Valle del Sabato, nuovo esposto in Procura. La denuncia è stata presentata dal Comitato per la tutela dell’area per i miasmi e gli odori nauseabondi con cui sono costretti a convivere ormai da anni i cittadini di Pianodardine, Arcella, Manocalzati e delle zone limitrofe. Tra aria irrespirabile, insetti e rischi per la salute dei residenti la Valle del Sabato vive da tempo una situazione di allarme ambientale.
I casi di problemi alle vie respiratorie sono del resto in costante aumento, così come quelli di tumore, da tempo superiori alla media nazionale. Queste le motivazioni che hanno spinto l’associazione “Salviamo la Valle del Sabato”, guidata da Franco Mazza, a mobilitarsi e presentare un nuovo esposto in Procura.
Intorno alla Valle del Sabato si sono incrociati diversi filoni di inchiesta legati al complesso fenomeno dell’inquinamento. Di recente le indagini degli inquirenti si sono concentrate anche sugli scarichi del fiume Sabato dove si sono registrate insolite morie di pesci. Senza contare il caso Isochimica, con il processo da una parte che interesse le famiglie delle vittime dell’amianto, e l’avvio della bonifica dall’altro.