Allarme furti: in arrivo altre 30 telecamere, ma senza illuminazione serviranno a poco

Allarme furti: in arrivo altre 30 telecamere, ma senza illuminazione serviranno a poco

7 febbraio 2018

Marco Imbimbo – Un summit in Prefettura per affrontare il grave problema dei furti nelle abitazioni, di cui è vittima la città da tempo ormai. Verranno installate altre telecamere per fare da deterrente, ma molte zone hanno il problema dell’illuminazione pubblica, come contrada Archi e Sant’Eustacchio.

I furti nelle abitazioni proseguono senza sosta e il Prefetto, Maria Tirone, forze dell’ordine e Comune, nelle persone del sindaco, Paolo Foti, e del comandante della Municipale, Michele Arvonio, per pianificare le misure di contrasto.

«Al tavolo – spiega Arvonio – abbiamo illustrato la volontà del Comune di implementare il sistema di videosorveglianza, soprattutto nelle zone che al momento sono più a rischio. Contrada Archi è sicuramente tra queste». Verranno installate altre 30 telecamere nei prossimi due mesi, oltre a quelle già presenti. «Ci concentreremo sulle zone più isolate e quelle al momento non dotate di videosorveglianza – prosegue Arvonio. Realizzeremo un sistema integrato con le altre forze di polizia». Il tavolo si riunirà nuovamente nei prossimi giorni per decidere le collocazioni migliori per le telecamere.

La videosorveglianza rappresenta sicuramente un sistema in più per contrastare i furti in città, ma resta sempre vivo il problema dell’illuminazione. Alcune zone, come contrada Archi o Sant’Eustacchio ne sono completamente prive in alcuni punti. Questo a vantaggio proprio dei ladri, ma potrebbe rappresentare un problema per la videosorveglianza stessa.

«Un’area urbanizzata meriterebbe di essere illuminata adeguatamente – sottolinea Arvonio – perché ciò andrebbe a vantaggio della videosorveglianza, ma questo non dipende da me». Durante la riunione si è parlato anche degli episodi di violenza che si stanno verificando lungo le strade cittadine: «Stiamo facendo tutto il possibile», spiega Arvonio.


Commenti

  1. […] notizia era già stata diffusa al termine del summit in Prefettura dello scorso 7 febbraio, alla presenza, oltre che del Prefetto Maria Tirone, anche del primo cittadino del capoluogo Paolo […]