VIDEO/ Alberto Matarazzo, aperta la Camera ardente: il saluto dell’Irpinia sportiva

16 febbraio 2016

E’ arrivato alla palestra di via San Giacomo di Atripalda il feretro di Alberto Matarazzo, l’allenatore dell’Atripalda Volleyball deceduto ieri all’età di 35 anni.

Nel primo pomeriggio l’arrivo nella casa del volley della città del Sabato dove, dalle ore 14, si è aperta la camera ardente per il pubblico. Ad accompagnare Alberto, i fratelli Serenella e Alessandro.

Tra i primi ad arrivare alla palestra della scuola dell’Infanzia Nicola Adamo anche il sindaco di Avellino, Paolo Foti, già direttore generale della Pallavolo Atripalda in Serie A, da sempre legato al mondo della pallavolo della provincia di Avellino.

Alberto Matarazzo

Alberto Matarazzo

Con Foti anche il delegato allo sport del Comune di Avellino, Geppino Giacobbe, e tutti i dirigenti della società di volley di Atripalda, dal presidente Angelo Spica al diesse Clemente Pesa fino a tutti i tesserati della prima squadra e delle giovanili. Presente anche la delegata del Comune di Atripalda, Gianna Parziale.

A portare i propri saluti alla famiglia Matarazzo anche il manager dell’Air SpA Dino Preziosi.

Cordoglio unanime è arrivato alla famiglia del giovane Alberto e alla famiglia del volley irpino da tutte le società sportive della cittadina del Sabato ma non solo.

Intorno alla famiglia di Alberto, infatti, in queste ore si stanno stringendo tutte le società di volley della Campania, da Nola a Benevento, da Ottaviano a Solofra.

La camera ardente in memoria del tecnico irpino resterà aperta tutta la notte e fino a domattina quando alle ore 10 saranno celebrate le esequie presso la Chiesa del Carmine di via Roma.