Al Vinitaly 2012, medaglia d’argento alla Cantina Moronia di Bonito

7 dicembre 2012

“Sono molto orgoglioso di ricevere questa doppia onorificenza. Si tratta dell’ennesima conferma che la qualità si può produrre solamente attraverso prodotti di nicchia, mai con prodotti di massa”. Con queste parole Gianfranco Grieci, Amministratore della Cantina Moronia, commenta la medaglia d’argento ed il Diploma di Gran Menzione assegnati al Bianco D’Angelo dal concorso enologico internazionale Vinitaly 2012.

Il Bianco D’Angelo prodotto dalla Cantina Moronia di Bonito è un Fiano di Avellino docg, ottenuto con una fermentazione in purezza e con invecchiamento in barriques. Proprio per la sua ricercatezza, il Bianco D’Angelo è stato scelto per la categoria ‘vini tranquilli a denominazione di origine e a indicazione geografica’ nel gruppo ‘vini bianchi elaborati in barriques, o comunque affinati in legno’ dalla competizione che da venti anni designa i migliori vini al mondo.

“La medaglia d’argento di Vinitaly rappresenta il riconoscimento più alto ottenuto fino ad oggi da un vino campano – aggiunge ancora Grieci -. Ringrazio l’impegno di tutti coloro che lavorano con Cantina Moronia. Sono orgoglioso di questo risultato anche e soprattutto perché è stato ottenuto grazie al legame che da sempre coltiviamo con il nostro territorio. Questo riconoscimento è frutto del lavoro della terra, in cui noi crediamo fortemente”.
Giunto alla sua 20esima edizione, Vinitaly si è svolto a Verona dal 12 al 16 novembre. Su 2.269 campioni provenienti da 23 Paesi sono state assegnate complessivamente 16 Gran Medaglie d’oro, 17 Medaglie d’oro, 19 Medaglie d’argento e 18 Medaglie di bronzo, confermando questo concorso come il più selettivo al mondo. Tra i 105 giurati, 42 tra i più qualificati giornalisti esteri del settore provenienti da tutti i continenti.