Al supermercato trovata a rubare beni di prima necessità per 20 euro

16 dicembre 2011

Furti nei centro commerciali di Atripalda. I carabinieri hanno deferito in stato di libertà 2 persone, resesi entrambe responsabili del reato di furto aggravato all’interno di esercizi commerciali. Il primo episodio si è consumato all’interno del supermercato Famila di via Appia, proprio all’interno del Parco Commerciale, dove una donna classe 1948 da Summonte, è stata sorpresa dal personale addetto all’antitaccheggio nell’atto di trafugare alcuni generi alimentari dagli scaffali del market, occultandoli nella borsetta che portava indosso. Giunti i carabinieri sul posto, alla donna sono stati rinvenuti vari generi alimentari – sicuramente di prima necessità – per un valore commerciali di circa 20 euro. Il secondo si è verificato all’interno di un punto scommesse SNAI di via Appia, dove i carabinieri hanno denunciato a piede libero un uomo di Avellino classe 1964, sorpreso subito dopo aver rubato con destrezza un telefono cellulare Samsung GT-S3100, ch’era stato appoggiato – anche un po’ sbadatamente – da un altro avventore, un 58enne da Avellino, sul bancone del punto scommesse. Grazie al tempestivo intervento e alla visione delle telecamere a circuito chiuso, i carabinieri sono riusciti a risalire all’autore del furto, a recuperare il cellulare trafugato e a restituirlo al legittimo proprietario.