Al Cimarosa di Avellino arrivano Rea, Pietropaoli e Mirabassi

Al Cimarosa di Avellino arrivano Rea, Pietropaoli e Mirabassi

26 giugno 2015

Dalle opere amorose di Mozart al grande Jazz di Pietropaoli, Mirabassi e Rea. Dalla Musica “Degenerata” della prima metà del ‘900alle suite per cello e piano di Claude Bolling.

7 appuntamenti con i grandi della musica classica e contemporanea declinati in due storiche manifestazioni targate Conservatorio “Domenico Cimarosa”, per l’estate in musica della città di Avellino.

Dal 1 al 14 luglio, l’Anfiteatro all’aperto e l’Auditorium del Conservatorio “Domenico Cimarosa” saranno teatro di due rassegne importanti, organizzate dall’Istituto di Alta Formazione musicale di Avellino, presieduto da Luca Cipriano e diretto dal Maestro Carmine Santaniello come “All’ombra del Castello”, arrivata alla IX edizione, e “Contaminazioni Jazz”, giunta ormai alla IV edizione.

Luca Cipriano e Carmine Santaniello

Luca Cipriano e Carmine Santaniello

Quindici giorni di incontri con gli allievi delle classi jazz, sessioni musicali ed esclusivi concerti con i grandi interpreti della musica contemporanea che inaugureranno l’estate in musica del Conservatorio “Domenico Cimarosa”.

Si parte mercoledì 1 luglio alle ore 20 con il concerto nell’anfiteatro di piazza Castello intitolato “Il sassofono nella Musica Degenerato” che vedrà in pedana Gianfranco Brundo al sassofono e Lorenzo Fiscella al piano, che terranno a battesimo la nona edizione della rassegna “All’ombra del Castello” sulle note di Schuloff, Dressel, Balzar, Ullmann e Weill.

Enzo Pietropaoli e Gabriele Mirabassi, invece, saranno i protagonisti della prima giornata dedicata al grande jazz di “Contaminazioni Jazz 2015”. Giovedì 2 luglio, alle ore 11, incontreranno gli alunni del “Cimarosa” in Aula 41 per poi esibirsi in un “Mysticvoyage” che li vedrà accompagnati dalla voce di Marina Bruno per una ricca serata di musica dal vivo all’interno dell’Auditorium del Conservatorio”.

Venerdì 3 luglio, invece, sarà la volta di Danilo Rea che chiuderà la due giorni di “Contaminazioni Jazz 2015” con un doppio appuntamento. Alle ore 15, sempre in Aula 41, incontrerà gli allievi del Conservatorio per una session esclusiva fino alle 17. Poi, sarà il protagonista del concerto per “Piano Solo” in programma alle ore 20:45 nell’Auditorium di via Circumvallazione.

Il 4 luglio, invece, spazio alla musica amorosa del grande Wolfgang Amadeus Mozart con “Penelopi e Soldati” concerto portato in pedana dalleClassi di Canto di Maria Grazia Schiavo ed Enrico Turco accompagnate al piano da Concetta Varricchio e dirette da Virgilio Agresti per la regia di Giuseppe Sollazzo.

L’anfiteatro di piazza Castello tornerà protagonista dell’estate musicale avellinese giovedì 9 luglio, sempre alle ore 20, con il Gran Cabaret dell’Amore a cura di Giacomo Vitale per la regia di Giuseppe Sollazzo.

Lunedì 13 luglio, invece, la rassegna “All’ombra del Castello” proporrà al pubblico il concerto “Different Ways” eseguito dall’AldoFarias Quintet su musiche originali di Aldo Farias tratte proprio dal suo ultimo lavoro discografico.

L’ultimo appuntamento della rassegna “All’ombra del Castello”, in programma martedì 14 luglio, alle ore 20, invece, sarà dedicato al grande compositore franceseClaude Bolling con una Suite for Cello and Piano Jazz ad opera di Silvano Maria Fusco al violoncello, Massimo Severino al piano, Carmine Laino al contrabbasso e Dimitri Severino alle percussioni.

Tutti i concerti di “All’Ombra del Castello” e “Contaminazioni” sono gratuiti e fino ad esaurimento posti.