Air, Spinelli: “A Biella tanti bei ricordi, ma ora voglio vincere”

24 novembre 2010

Avellino – La Scandone Air Avellino ha ripreso gli allenamenti dopo la prima sconfitta interna, patita sabato, contro la Bennet Cantù. Thomas e soci hanno iniziato a preparare la gara contro l’Angelico Biella prevista per domenica. Grande ‘ex’ del match sarà Valerio Spinelli che a Biella ha raggiunto una semifinale play off nel 2009: “Ho tanti e bei ricordi a Biella – ha detto il play puteolano – mi sono sempre trovato bene sia con i tifosi che con la società e certamente non ho il dente avvelenato, ma dalla palla a 2 penserò solo alla partita e a come vincerla”.

Nelle parole di Spinelli, il commento della sconfitta contro Cantù: “Hanno sicuramente giocato meglio di noi ma, pur non esprimendoci al meglio, siamo rimasti lì fino alla fine. In queste prime 6 partite abbiamo giocato con ottime squadre e il bilancio, fin’ora è comunque positivo. Volendo difendere sempre in maniera aggressiva per correre in contropiede, effettivamente, facciamo troppe palle perse; se a questo si aggiunge l’ottima organizzazione difensiva di Cantù il problema diventa più evidente. Per evitare questo dobbiamo lavorare in palestra per limare questi errori e commetterne sempre meno”.

Sul parquet di Biella ci sarà anche lo scontro Spinelli-Sosa: “Non c’è solo lui di pericoloso, ma anche Slaughter, inoltre conosco Jurak che giocava con me 2 anni fa, un lungo di sostanza con un impatti immediato sulla partita. A loro piace giocare a molti possessi, segnando tanti punti, tirando subito, nei primi 15 secondi dell’azione. Inoltre, giocano in un campo che glielo permette. Noi dobbiamo essere bravi a non avere black out, perché se andiamo sotto, anche di 10 punti, in quell’ambiente è difficile recuperarli”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.