Aiello del Sabato, il resoconto dell’ultimo Consiglio Comunale

Aiello del Sabato, il resoconto dell’ultimo Consiglio Comunale

28 aprile 2016

Ieri si è tenuta l’adunanza del consiglio comunale ad Aiello del Sabato per deliberare sul consuntivo 2015.

Il sindaco Urciuoli nel presentare l’argomento ha riferito che l’avanzo di amministrazione secondo gli schemi del bilancio finanziario è di circa 450mila euro. “Tale risultato – si legge in una nota del Comune – secondo la nuova normativa dell’armonizzazione diventa ca 160mila, in seguito ai previsti accantonamenti al fondo vincolato, e al fondo svalutazione crediti. Sono sicuramente risultati soddisfacenti, a fronte della riduzione dei trasferimenti erariali, compensati con risparmio delle spese, una su tutte quelle del personale con due unità in meno.

Tuttavia, a causa del patto di stabilità non si è potuto utilizzare questo buono risultato di gestione per finanziare azioni amministrative in favore della comunità, che pure c’è ne sono in cantiere. Altro dato positivo da mettere in evidenza è la ulteriore riduzione dell’indice di indebitamento che si attesta intorno al 3,3%, contro un 7% di qualche anno fa.

Questa condizione ci permette di poter accedere a consistenti mutui per realizzare in futuro opere pubbliche. Il consuntivo proprio per le interessanti prospettive che offre è stato approvato all’unanimità. Pure all’unanimità è stato approvato il Piano triennale delle opere pubbliche, che contiene un ampliamento della rete fognaria e della pubblica illuminazione, prevede interventi di sicurezza del territorio, ovvero una sistemazione dei valloni-regolamentazione deflusso acque bianche-, realizzazione di alcune strade rurali, miglioramenti delle strutture scolastiche, i cui finanziamenti sono stati già assegnati, ampliamento impianti sportivi(già finanziati), e completamento Parco Urbano con i fondi regionali POC. A seguire si è tenuta la riunione di Giunta per approvare il bilancio preventivo 2016; tale documento che è autorizzativo secondo la contabilità armonizzata naturalmente ha un risultato di gestione in equilibrio, senza far ricorso a riduzione sui servizi, anzi si prevedono maggiori spese per la politica sociale . Tale situazione dovrebbe consentire un più ampio sostegno alle nostre famiglie, nella speranza di avere una comunità più coesa”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.