AIA di Avellino, gli arbitri irpini festeggiano i successi e le promozioni stagionali

AIA di Avellino, gli arbitri irpini festeggiano i successi e le promozioni stagionali

7 luglio 2017

La sezione Aia di Avellino ha festeggiato nella serata di ieri la fine della stagione 2016/2017. Come da tradizione, è stato il momento di fare il punto della stagione e di celebrare coloro che sono riusciti a raggiungere la categoria superiore.

L’assistente Paolo Cipolletta, 27 anni, praticante avvocato, ha raggiunto la serie D dopo una grande stagione che lo ha visto in campo nella finale di coppa Italia di Eccellenza. Cipolletta va dunque a rinfoltire la rosa degli arbitri presenti in campo nazionale. Promossi in eccellenza Emanuele Coluccino e Angelo Pragliola, ed in promozione Alessandro Angiuoni, Armando Carpentiero, Simone Palmieri e Stefano Roselli.

Il Presidente Zaccaria ha voluto congratularsi con loro, ed ha ringraziato tutti gli arbitri che si sono impegnati in questa stagione. Da sottolineare la presenza del vice-presidente della Figc Cosimo Sibilia, che ci ha tenuto particolarmente ad essere presente. Nel suo saluto, ha confermato la sua vicinanza al mondo degli arbitri, che definisce fondamentale per il regolare svolgimento dei campionati sportivi. Ha inoltre illustrato i nuovi progetti della Lnd da lui diretta, come l’iscrizione gratuita per le squadre di terza categoria per la prossima stagione.

La Campania, per Sibilia, è la migliore scuola per un arbitro perchè, sia per aspetti ambientali che tecnici, permette ai giovani fischietti di formarsi e spiccare il volo, anche al di fuori dei confini regionali. Sibilia ha anche sottolineato la professionalità e lo spirito di competizione degli arbitri, settore con il quale ha sempre collaborato.

Sulla stessa scia il presidente del Cra, Quartuccio, presente con diversi nuovi componenti: “Gli arbitri campani riescono ad essere sempre ai vertici, perché alle loro spalle ci sono dei territori e delle sezioni che formano in primo luogo le persone, e poi gli arbitri. Inoltre, la sinergia con la federazione, non può far altro che aiutare a raggiungere grandi traguardi”.

Soddisfatto il presidente Zaccaria, che si è detto pronto a migliorare quanto di buono è stato fatto finora.