Agroalimentare – Nappi (Noi Sud): “Una nuova politica industriale”

13 febbraio 2010

Monteforte – “L’apparato produttivo irpino vive una fase di grandissima difficoltà, se non saremo in grado di imprimere alla Regione Campania una svolta sulle politiche industriali legate al territorio la nostra provincia pagherà un prezzo altissimo”. E’ la denuncia del sindaco di Monteforte, Sergio Nappi, che sceglie una piccola azienda di Montella, dedita alla lavorazione delle castagne, per iniziare un viaggio elettorale che condurrà il candidato al Consiglio Regionale tra le numerose realtà produttive della provincia. L’esponente di Noi Sud, però, ci tiene a puntualizzare: “Non è la prima volta che pongo all’attenzione delle istituzioni le questioni ormai annose che attanagliano un’Irpinia che conosco piuttosto bene. Credo, tuttavia, che ogni candidato al Consiglio regionale debba approfittare dei riflettori ora puntati sulla vita politica per sollevare con maggiore determinazione i problemi che vivono le nostre aziende, i nostri lavoratori, i nostri agricoltori e i nostri giovani. La crisi economica e una concorrenza estera sempre più spregiudicata e sregolata – sostiene Nappi -, hanno messo in ginocchio tutto l’artigianato agroalimentare locale e l’industria legata alla lavorazione di questi prodotti.”
“Da qui – aggiunge Nappi – l’idea di un ‘viaggio elettorale’, un viaggio disincantato, consapevole della realtà, ma al tempo stesso denso di passione per una provincia che vive nuovamente il dramma dell’emigrazione, della crisi industriale e, soprattutto, della mancanza di un progetto complessivo di sviluppo e di riscatto. Sulle responsabilità Nappi non ha dubbi: “Il governo uscente di Bassolino è il peggiore che la storia della Campania ricordi; l’artefice di quella monnezzopoli che ha causato un danno economico e di immagine alle nostre aziende agroalimentari che credo sia incommensurabile; un centrosinistra sul quale grava la responsabilità per il mancato o il cattivo utilizzo delle risorse messe a disposizione dall’Unione Europea proprio per le aziende del settore agroalimentare”. In conclusione, il Sindaco di Monteforte delinea le iniziative che, se eletto, porterà all’attenzione del parlamentino regionale: più infrastrutture, più investimenti nel settore agroalimentare, valorizzazione delle zone di origine dei prodotti e un utilizzo più razionale delle risorse comunitarie. “O la classe politica irpina saprà porre con forza le questioni che riguardano le nostre aziende, o la nostra provincia sarà destinata al lento declino delle sue industrie legate alle produzione di quei prodotti per i quali – conclude Nappi – siamo conosciuti in tutto il Paese.”