Aggredisce la vicina con l’acido muriatico, arrestato a Buccinasco un irpino

Aggredisce la vicina con l’acido muriatico, arrestato a Buccinasco un irpino

22 aprile 2019

“Sì, sono stato io a lanciarle l’acido addosso. Sono orgoglioso, lei e i suoi cani avevano rotto i c…”. Nessun segno di pentimento, nessuna pietà, quando i carabinieri si sono presentati alla sua porta non ha fatto una piega. E lo stesso ha ripetuto durante l’udienza di direttissima l’uomo di 65 anni originario della provincia di Avellino che venerdì 19 aprile è stato arrestato dai militari di Buccinasco, Milano, per aver ferito la vicina di casa 79enne e i suoi due cani versandogli una bottiglia di acido muriatico.

“I due litigavano da tempo – hanno dichiarato i carabinieri – Le discussioni riguardavano sempre i versi dei due meticci della donna e i peli che costantemente finivano sul suo balcone”. In particolare l’uomo si lamentava perché la pensionata, scuotendo il tappeto dall’alto, provocava una cascata di peli degli animali. Non c’erano mai state denunce o aggressioni, solo infinite discussioni. Fino a venerdì, quando alle 16.30 il 65enne ha suonato alla porta della vicina e senza dire una parola le ha scagliato addosso il contenuto di una bottiglia di acido muriatico da idraulico.

Il liquido ha colpito la donna e i due cani ma per fortuna non ha avuto conseguenze gravi. Nonostante la quantità, infatti, l’acido ha provocato alla 79enne solo una lesione alla cornea dell’occhio sinistro che i medici dell’ospedale San Paolo hanno giudicato guaribile in circa due settimane. Non perderà la vista, nel pomeriggio di sabato è stata dimessa.

L’arrestato è originario della provincia di Avellino ma vive a Buccinasco da decenni. Divorziato, abita da solo e ha precedenti per droga, rapina e sequestro di persona (quest’ultimo contestato in occasione di un colpo consumato in un ufficio postale) ma sono reati molto lontani, l’ultimo risale al 1987. Da quel momento l’uomo non aveva più avuto problemi con la legge.