Affidamento SII, Ato chiede via libera all’Antitrust

26 novembre 2010

Avellino – Il CdA dell’Ato Calore Irpino, preso atto della bocciatura della legge regionale, ha dato mandato ad uno dei suoi tecnici di stilare una relazione da trasmettere in tempi brevi all’Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato. D’ora in poi in sostanza sarà preso a riferimento la norma nazionale, ovvero il decreto Ronchi.
All’Antitrust spetterà stabilire se Irpinia e Sannio potranno avvalersi della gestione pubblica del Servizio Idrico Integrato, o se questo dovrà essere affidato previo bando, con la conseguenza entrata in gioco dei privati.
L’authority ha, per legge, 60 giorni di tempo per rispondere. Il parere è vincolante.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.