Aeroporto di Capodichino, l’odissea dei parcheggi e la soluzione di Parkos

Aeroporto di Capodichino, l’odissea dei parcheggi e la soluzione di Parkos

2 ottobre 2019

L’aeroporto di Capodichino si accinge a essere rivoluzionato, almeno dal punto di vista della viabilità. In viale Umberto Maddalena, infatti, verrà realizzata una nuova rotatoria in corrispondenza della Tangenziale Doganella in direzione Roma. Questa rotonda andrà ad aggiungersi a quella già presente in via Oreste Salomone, grazie alla quale è possibile girare in viale Fulco Ruffo di Calabria. Non è questa, per altro, la sola novità che attende lo scalo napoletano, visto che il nuovo parcheggio aeroporto di interscambio pensato per servire la stazione della linea 1 della metropolitana verrà spostato e ridimensionato. Ci saranno 150 posti auto in meno, visto che si passerà da 500 stalli di sosta a un totale di 350.

Progetti per il futuro dello scalo

La struttura che secondo i progetti iniziali avrebbe dovuto essere costruita a sinistra degli arrivi dello scalo, dove attualmente sorge il Demanio dell’Aeroporto Militare, verrà costruita prima dell’ingresso della zona a traffico controllato dello scalo, dentro il parcheggio P1. La ragione di questo cambio di programma va individuata nel fatto che i costi richiesti dal ministero della Difesa per il trasferimento delle aree sono stati ritenuti eccessivi in Comune. I lavori del parcheggio hanno preso il via in questi giorni, ma il Municipio è chiamato a risolvere una grana non da poco, dal momento che sarà necessario compensare Gesac, che aveva intenzione di realizzare degli edifici esattamente nell’area del P1.

L’accordo tra Gesac e il Comune

A ridosso di Ferragosto, infatti, si è giunti a un accordo che ha visto la collaborazione di Roberto Barbieri, amministratore delegato di Gesac, e di Luigi de Magistris, sindaco della città, insieme con Ennio Cascetta, presidente della società Metropolitana di Napoli. In virtù di questo accordo il progetto del 2013 è stato modificato, e in più il Comune sarà tutelato rispetto ai possibili ritardi che caratterizzeranno i lavori all’interno della stazione di Capodichino della metro. In pratica, le opere potranno proseguire fino a quando non sarà portato a termine l’anello su ferro in direzione della Stazione Di Vittorio, anche perché Gesac secondo una clausola dell’accordo ha accettato di non chiedere i danni per la prolungata occupazione del suolo che, dal prossimo 22 dicembre, dovrebbe durare almeno 4 anni. Gesac otterrà unicamente l’indennità di occupazione come stabilito dal contratto di cessione volontaria.

Il parcheggio di interscambio della metropolitana, storia di un’odissea

Quella relativa al parcheggio di interscambio della metropolitana è una storia che ha tutti i crismi di una vera e propria odissea iniziata sei anni fa: era il 2013, infatti, quando veniva stipulato un accordo tra Gesac, MdN e il Comune in funzione del quale si sanciva la realizzazione di un parcheggio di interscambio di grandi dimensioni, in grado di accogliere 500 posti auto, che Gesac avrebbe dovuto prendere in gestione a mo’ di compensazione per i suoli usati all’interno dell’area del Demanio Militare. Tuttavia il progetto non è andato a buon fine perché non è stato considerato sostenibile sul piano economico a causa delle richieste del ministero della Difesa, giudicate troppo esose. Ecco, quindi, che si è deciso di costruire un parcheggio multipiano compensativo che sorgerà nelle aree del Demanio Aeroportuale Civile, dentro il parcheggio P1. Di conseguenza, però, non saranno costruiti i tapis roulant e le scale mobili che avrebbero dovuto servire la stazione della metropolitana.

I parcheggi nei dintorni dell’aeroporto

Per fortuna, chi viaggia dall’aeroporto di Napoli ha la possibilità di trovare un parcheggio aeroporto grazie a Parkos.it, sia per una lunga sosta che per un periodo di tempo limitato. Grazie a Peter Bosma ed Arne Bos, i fondatori che hanno ideato Parkos, oggi chiunque ha l’opportunità di prenotare online e in anticipo un posto auto vicino allo scalo di Capodichino, potendo scegliere la soluzione più conveniente dal punto di vista economico. Tutto quello che bisogna fare è recarsi sul sito di Parkos e cercare il parcheggio dopo aver specificato l’ora e la data di partenza e l’ora e la data di ritorno. In caso di imprevisti, per altro, la cancellazione è gratuita, senza che si sia costretti a spendere soldi per commissioni o denaro.

I vantaggi di Parkos

Sono cinque i fornitori di parcheggio nelle vicinanze di Napoli Capodichino tra i quali è possibile scegliere: ognuno di essi è stato ispezionato in prima persona dallo staff del servizio, il che vuol dire che i clienti possono essere certi di avere a che fare con gli standard di sicurezza e di qualità più elevati. Per di più, gli utenti che usufruiscono del servizio di Parkos sono invitati a lasciare una recensione sulla propria esperienza, che si rivela molto utile per orientare le decisioni dei clienti successivi.