Addio gazebo, il Corso si libera delle docce: domani via la prima struttura

Addio gazebo, il Corso si libera delle docce: domani via la prima struttura

6 dicembre 2017

Marco Imbimbo – Finalmente Corso Vittorio Emanuele potrà dire addio a quell’arredo urbano che tanto ha fatto discutere sin dalla sua installazione. Domattina, verso le 6, cominceranno le operazioni per rimuovere il primo “chiodo”. L’intervento rientra nel progetto per il nuovo arredo urbano previsto per il Corso, fortemente voluto dall’assessore all’Urbanistica, Ugo Tomasone, che darà un nuovo volto alla strada.

Si partirà dalla rimozione del gazebo nei pressi del Circolo della Stampa per poi proseguire con tutti gli altri, tranne quelli a ridosso delle casette di Natale che verranno rimossi dopo le festività natalizie, quando il Mercatino saluterà la città.

L’intervento per il nuovo arredo urbano del Corso, infatti, verrà eseguito in due fasi.

La prima, quella che comincia domani, prevede la rimozione dei gazebo, laddove sarà possibile, con le strutture che verranno dislocate in altre parti della città. Alcune andranno a Parco Santo Spirito, altre in zone periferiche, come Contrada Bagnoli.

Superato il periodo natalizio, oltre a completare la rimozione delle strutture, partiranno i lavori per il nuovo arredo urbano, impossibili da eseguire fino a quel momento per la presenza del Mercatino e delle luminarie.

Il Corso cambierà volto, dalle strutture metalliche attuali, tra gazebo e sedute, si passerà ad aiuole, alberi e panchine “normali”. L’intera strada, oltre a diventare più colorata, verrà dotata di maggiore presenza di zone d’ombra grazie alla piantumazione di una serie di arbusti.