Ad Avellino salgono i redditi ma la metà finisce in tasse

Ad Avellino salgono i redditi ma la metà finisce in tasse

15 marzo 2016

Dal 2007 ad oggi il reddito annuo dei contribuenti della provincia di Avellino è aumentato di circa il 26,5%.

Un bel gruzzolo di soldi in più in tasca? Nient’affatto, si tratta solo di soldi virtuali.

Virtuali perché, in realtà – secondo uno degli ultimi report dell’Ocse, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico – la parte eccedente sarebbe stata assorbita per oltre la metà dalle tasse, con la quota di reddito che finisce allo Stato che si è impennata da meno del 28% a oltre il 31%.

Ma l’aumento del peso fiscale sui redditi dei cittadini non è direttamente proporzionale all’andamento dei servizi pubblici, che dovrebbero essere finanziati dalle imposte. In più, dallo studio dell’Ocse non è possibile sapere se il dato comprende o meno la fiscalità locale.

Occorre anche sottolineare come alle statistiche dell’Ocse sfugge però l’elemento che ha caratterizzato la politica tributaria nazionale negli ultimi anni; e che ha pesantemente condizionato il reddito dei contribuenti. Vale a dire, la fiscalità sulla casa. Che è sostanzialmente più che raddoppiata negli ultimi anni.

Andando a spulciare nel dettaglio, nella città di Avellino ogni contribuente dichiarava nel 2007 una media di 18.043 euro mentre ne ha dichiarati circa 21.000 nel 2014 (anno di imposta 2013), confermando così il trend in aumento dal 1999.

A Mercogliano, a fronte dei quasi 17mila euro dichiarati per contribuente nel 2007, si è passati ai 19.300 dell’ultima rilevazione.

Così anche a Monteforte Irpino dove si è passati dai 15.300 euro del 2007 ai 18mila dell’ultimo rilevazione.

Ancora. Ad Atripalda si passa dai 13.300 euro del 2007 ai 16.200 dell’ultimo dato, a Sirignano da 12.700 euro a 16mila euro, a Lauro da 12.600 euro a 15.700 euro, a Solofra dagli 11.300 euro circa dichiarati nel 2007 si è passati ai circa 14.300 euro dichiarati dai contribuenti della città della concia nell’ultima rilevazione (che però avevano subito dal 1999 al 2007 una contrazione dei propri redditi pari al -7%).

Tra cittadini irpini che più hanno visto aumentare i propri redditi per anno troviamo i residenti di Ariano Irpino (+38% dal 2007) che sono passati dai quasi 10mila euro dichiarati ai circa 13.800 euro dell’anno di imposta 2013.

Infine, in rialzo i redditi dei contribuenti di Venticano (+35%, da 10.900 euro del 2007 a 14.800 euro), Montefusco (+35% dal 2007 ad oggi a fronte di un -16% registrato dal 1999 al 2007) e Montemiletto i cui contribuenti dichiaravano in media quasi 10mila euro nel 2007 per passare ai 14mila euro dell’ultima rilevazione utile (variazione +40%).


Latests News

Vendita di integratori alimentari online e offline: l’Iva è al 10%!

Secondo quanto reso noto dall’Agenzia delle Entrate, per la vendita

15 ottobre 2019