Acs, Greco: “Ridotti i costi, eliminati gli sperperi”. Bilotta: “Tempi veloci”

Acs, Greco: “Ridotti i costi, eliminati gli sperperi”. Bilotta: “Tempi veloci”

23 aprile 2018

Accelerare sulle pratiche che riguardano l’Acs, perché “è l’unica azienda che porta utili al Comune e bisogna tutelare i lavoratori”. Giovanni Greco, amministratore pro-tempore di Acs lancia il proprio monito durante la commissione Bilancio, presieduta da Alberto Bilotta, e convocata per dare analizzare gli atti che, oggi pomeriggio, arriveranno in Aula: nuovo piano d’impresa e ricapitalizzazione di Acs.

“Questa società è uno dei pochi organismi che porta utili al comune d Avellino – sottolinea Greco. Spero che dal Consiglio arrivi un voto unanime sugli atti che ho preparato. Acs chiude gli ultimi bilanci in attivo, con un trend che vede una riduzione dei costi, senza sperperi. Questo è il dato”.

Secondo il presidente Bilotta, l’Acs potrebbe essere il motore del Comune, ma adesso quel che conta sono “i tempi. In consiglio approveremo la ricapitalizzazione, poi il commissario Greco dovrà approvare in tempi brevissimi i bilanci 2016 e 2017. Ci ha già comunicato che giovedì si confronterà con i revisori de conti”.

A ciò si aggiunge la riconciliazione tra debiti e crediti che dovrà attuare il Comune, ma si deve attendere l’approvazione del nuovo bilancio di Previsione in cui verranno appostati oltre 300 mila euro per coprire tutti i debiti che verranno riconosciuti.

L’Aula, oltre alla ricapitalizzazione, approverà anche il nuovo piano d’impresa che “ha come perno la sosta, tra 2017 e 2018 ha portato due milioni di euro di incassi – sottolinea Bilotta. Con un forte incentivo si potrebbe raddoppiare questo introito”.