Acs, Ciampi: “Amministratore non ancora scelto. Non sarà nomina politica perchè non siamo un partito”

Acs, Ciampi: “Amministratore non ancora scelto. Non sarà nomina politica perchè non siamo un partito”

23 novembre 2018

Marco Imbimbo – La notizia ha fatto subito scalpore. A 24 ore dall’arrivo in Aula della mozione di sfiducia, Ciampi convoca l’assemblea dei soci Acs per eleggere il nuovo amministratore unico. Il nome che gira è quello di Vincenzo Bacco, candidato nella lista del Movimento 5 Stelle durante le ultime elezioni. Una volontà, quella del sindaco, che ha attirato le critiche di quasi tutto il Consiglio Comunale, sia per la fretta con cui si arriva a questa decisione e sia perché non c’è stato alcun passaggio in conferenza dei capigruppo fino a questo momento, passaggio invece obbligatorio.

Ciampi, però, prova a placare le polemiche, a cominciare dalla strana tempistica di una riunione convocata il giorno prima la sua sfiducia. «Iniziamo a fare chiarezza Ho convocato l’assemblea dei soci per affrontare la questione della nomina, ma non avevo l’obiettivo preciso di effettuare la nomina questa mattina – spiega Ciampi. Abbiamo affrontato l’argomento e valutato le varie questioni amministrative e procedurali. Questa nomina sarà fatta successivamente. Ci sarà il passaggio in capigruppo che non ho ancora fatto e quindi è rinviata la nomina».

La nuova guida dell’Acs ancora non è stata formalizzata, di sicuro indicare un ex candidato dei 5 Stelle esporrà il sindaco a delle critiche. «La scelta non è ancora effettuata, ma da quando sto alla guida dell’amministrazione, qualunque scelta è stata sempre contestata e letta a convenienza», spiega Ciampi.

Difficile, invece, motivare come mai i 5 stelle che hanno sempre criticato il Pd per aver fatto nomine politiche, ora si stiano preparando a fare la stessa cosa, anche se per Ciampi la situazione sarebbe diversa. «Il fatto che una persona sia stata candidata con noi non indica per forza una nomina politica. A differenza degli altri partiti, noi non abbiamo politici di professione e infatti Bacco non lo è. Non è un personaggio politico quindi la semplice candidatura nella nostra lista non è una motivazione valida. Tra l’altro noi non siamo un partito – spiega Ciampi. Ho pensato a lui perché ha le caratteristiche tecniche a mio avviso per guidare questa partecipata al 100%».