Accusata dal fratello di appropriazione indebita: indagine archiviata

Accusata dal fratello di appropriazione indebita: indagine archiviata

19 marzo 2019

Era accusata dal fratello di appropriazione indebita di auto, beni immobili e una polizza assicurativa da 80mila euro, ma l’indagine, a carico della 47enne, difesa dagli avvocati Giovanna Perna e Maria Marinelli, è stata archiviata.

Accolta in pieno la linea degli avvocati difensori da parte del Gip del Tribunale di Avellino Marcello Rotondi, in quanto è emersa l’infondatezza della notizia.

Gli unici elementi a carico dell’indagata erano infatti rappresentati dalle affermazioni del fratello che l’aveva querelata, inoltre nei comportamenti assunti dall’indagata non sono ravvisabili aspetti penali.