Accoltellato sul treno, migliorano le condizioni del 18enne di Cervinara

Accoltellato sul treno, migliorano le condizioni del 18enne di Cervinara

13 maggio 2015

Migliorano le condizioni di A. Z., il 18enne di Cervinara che nel tardo pomeriggio di ieri è stato accoltellato sul treno regionale Benevento-Napoli da un minore di 17 anni residente ad Apollosa che è stato arrestato per tentato omicidio.

I due probabilmente facevano parte della stessa comitiva di ragazzi che si stava recando nel capoluogo partenopeo. La vittima è stata colpita al termine di una lite sulle cui cause sono ancora in corso le indagini dei carabinieri di Maddaloni.

L’intervento chirurgico all’ospedale civile di Maddaloni per il giovane della Valle Caudina è durata oltre quattro ore. Le sue condizioni restano gravi ma non verserebbe più in pericolo di vita.

IL FATTO – L’accoltellamento si sarebbe verificato tra l’intercapedine di due vagoni. Il minore residente ad Apollosa, in provincia di Benevento, avrebbe colpito ben 8 volte il 18enne.

Il capotreno, resosi conto dell’accaduto, ha fermato il convoglio alla stazione di Santa Maria a Vico ed il 18enne è stato trasportato, in condizioni disperate all’ospedale di Maddaloni.

Qui la delicata operazione dei medici del nosocomio locale.

Il minore invece è stato subito fermato dai carabinieri, allertati da alcuni viaggiatori, e trasferito presso il centro di prima accoglienza dei Colli Aminei a Napoli.