Accecata dal sole finisce fuori strada: 70enne in prognosi riservata

17 marzo 2010

Torella dei Lombardi – Intenso lavoro dei Carabinieri della Compagnia di Montella che sono dovuti intervenire sulla vecchia Ofantina per rilevare un incidente stradale nel corso del quale una 70enne è rimasta gravemente ferita.
Numerosi gli equipaggi già in servizio esterno per lo svolgimento delle attività di controllo pianificate nell’ambito dei servizi predisposti dal Comando Provinciale di Avellino, che sono immediatamente giunti sul posto.
L’intervento, tuttavia, non è bastato a limitare i danni in quanto l’anziana automobilista, soccorsa e trasportata presso l’Ospedale di Sant’Angelo dei Lombardi, è stata ricoverata in attesa di essere operata per le gravi ferite riportate nel sinistro.
La donna, infatti, percorreva a bordo della sua utilitaria la SS 400, in un tratto di strada rettilineo, quando, presumibilmente abbagliata dal sole, ha perso il controllo del veicolo ed è uscita dalle sede stradale, finendo contro il muretto in cemento della recinzione di un’abitazione.
Il forte impatto gli ha procurato, tra l’altro, ferite alla milza tanto che i medici del Pronto Soccorso di Sant’Angelo dei Lombardi non hanno sciolto la prognosi, che è ancora riservata, in attesa dell’operazione a cui sarà sottoposta.
I Carabinieri di Montella, nel frattempo, hanno proceduto ad effettuare scrupolosamente sia i rilievi sul luogo del sinistro che l’acquisizione di ogni utile informazione al fine di ricostruire nei minimi dettagli la dinamica del sinistro, ma soprattutto ad isolare il tratto di strada interessato dal grave sinistro, deviando tempestivamente il traffico, in modo da consentire il rapido soccorso alla ferita e la messa in sicurezza dell’area per evitare lunghe ed estenuanti code agli automobilisti che avrebbero inevitabilmente congestionato l’arteria stradale. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro al fine di consentire le successive perizie che l’autorità giudiziaria riterrà opportuno fare eseguire.
Le attività di indagine sono state condotte in stretta collaborazione con i Magistrati della Procura della Repubblica di Sant’Angelo, coordinati dal Procuratore Capo Dott. Antonio Guerriero.