A Palazzo Caracciolo lezioni di Diritto Costituzionale

15 maggio 2008

Si terrà il 21 maggio alle ore 10 presso la “Sala Grasso” della provincia di Avellino il seminario di studio, su “La gestione degli usi civici nella provincia di Avellino”, promosso congiuntamente dalla Cattedra di Diritto Costituzionale M/Z dell’università di Salerno e la Provincia di Avellino. Si tratta di una tematica di carattere tecnico-giuridico, talvolta poco conosciuta, ma di grande rilievo nella ambito della corretta fruizione del territorio e nel panorama, più generale, della tutela dell’ambiente.
Il convegno nasce dalla volontà di voler concorrere a determinare delle scelte positive nell’ambito dello sviluppo del territorio, per questo motivo, si è deciso di dar luogo a tale incontro di studio. L’obiettivo è quello di poter avviare, tramite questo primo incontro e la discussione che da esso si svilupperà, un primo passo verso un nuovo modo di relazionarsi al tema degli usi civici e delle problematiche che ad esso intimamente si ricollegano. Un approccio che guarda alla proprietà collettiva con l’obiettivo di arrivare a capire le attuali spinte che portano alla conservazione e/o al mantenimento di questa antica tipologia proprietaria, la sua incidenza sul territorio a livello di progettualità locale e le possibili ricadute economiche, sociali, ambientali e paesaggistiche legate ad uno sfruttamento consapevole di questa risorsa.
A tutt’oggi vi è ancora un ricco patrimonio di terre collettive, calcolato in circa tre milioni di ettari di terreni (il 10% dell’intero territorio italiano), spesso abbandonati, mal gestiti o vittima di usurpazioni indebite. Gli usi civici hanno la propria origine negli ordinamenti del passato ai quali si deve guardare per individuarne l’esistenza – tali diritti, prima dell’unità d’Italia, assumevano appellativi diversi ed erano esercitati con diverse modalità –, ma il loro ruolo e trattamento sono disciplinati oggi dalle leggi dello Stato Italiano.
La normativa di riferimento, in materia, è quella della legislazione del 1927, più precisamente, la legge n. 1766 e il RD. 26 febbraio 1928, n. 332. per questo si parta di una materia vetusta.
All’incontro interverranno la Presidente della Provincia, Alberta De Simone, il Prof. Giuseppe Di Genio (titolare della cattedra di Diritto Costituzionale M/Z dell’Università di Salerno), il Dott. Gianvincenzo Savignano (collaboratore della cattedra di Diritto Costituzionale M/Z dell’Università di Salerno), il Notaio Edgardo Pesiri, il Dott. Cesare Luigi Oliveti, Presidente Nazionale dell’Associazione Usi Civici, il Geometra Michele Labriola, Perito Demaniale e l’Avv. Spartico Capocefalo.
A termine del dibattito sono previsti gli interventi degli amministratori e dei rappresentanti istituzionali sui problemi di natura tecnica.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.