A Montefusco il concorso enologico in memoria di Lucio Mastroberardino

A Montefusco il concorso enologico in memoria di Lucio Mastroberardino

13 giugno 2018

Un concorso enologico in memoria di Lucio Mastroberardino. Tutto pronto per la seconda edizione del progetto promosso dall’associazione “MonsFulsulae” che vede impegnato in prima linea il fratello di Lucio, l’enologo Paolo. La sfida parte nel 2016, quando, per i tempi troppo stretti, non fu possibile ottenere il riconoscimento di concorso enologico dal Ministero delle Politiche Agricole e Agroforestali.

“L’anno seguente nel 2017 – si legge nella nota dell’associazione guidata da Carmine Panza – si è riusciti, partendo con notevole anticipo, ad ottenere l’ambito riconoscimento arrivato poco prima dell’inizio del concorso che ha avuto luogo in Montefusco nel mese di agosto”.

Quest’anno si è affrontato un passo ancora più importante facendo approvare il testo definitivo del regolamento che, se non subirà alcuna variazione, ha ottenuto il riconoscimento sine die. Via libera dal MIPAAF, il Ministero delle Politiche Agricole e Agro Forestali, anche al patrocinio alla manifestazione che ha come scopo la valorizzazione dei vini prodotti nell’intero territorio della Regione Campania, siano essi Dop (Denominazione Origine Controllata Garantita, o Denominazione Origine Controllata), Igt (IGT indicazione geografica Tipica) o siano essi vini fermi, spumanti e o passiti.

L’appuntamento con la seconda edizione del Concorso enologico Lucio Mastroberardino è per il 22, 23 e 24 giugno a Montefusco.