A Iolanda la Terza Borsa di Studio “Dell’Api” al Vanvitelli di Lioni

5 novembre 2013

Nel corso di una cerimonia carica di emozione per alunni, genitori e docenti, il 28 ottobre scorso, nell’Aula Magna della sede I.P.I.A. di Via Torino a Lioni, l’IISS “Vanvitelli” ha conferito la quarta Borsa di Studio istituita dalla Prof.ssa Maria Dell’Api Magnotti a favore dell’alunno della sede IPIA risultato più meritevole nell’anno scolastico 2012/2013.
Il premio è andato all’alunna Cordasco Iolanda della Classe 4^ IPID corso chimico della sede IPIA, di Lioni, che al termine dello scorso anno scolastico ha riportato la migliore valutazione dell’Istituto.
L’iniziativa, condivisa per le prime tre edizioni dall’ex Dirigente Scolastico Prof. Vincenzo Lucido e ora dal neoDirigente Scolastico, prof. Pietro Petrosino, dall’intero Collegio dei Docenti e dal Consiglio di Istituto, giunta alla sua quarta edizione, durerà complessivamente 10 anni.
Presenti alla cerimonia molti docenti e alunni dei tre plessi del Vanvitelli, i compagni di classe di Iolanda, i genitori e molti rappresentanti istituzionali: il Dirigente Scolastico, Prof. Pietro Petrosino, l’ex Dirigente Scolastico del Vanvitelli, Prof. Vincenzo Lucido, il Sindaco del Comune di Lioni, Prof. Rodolfo Salzarulo, Mons. Tarcisio Gambalonga, parroco di Lioni, il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo di Lioni, Prof. Vito Alfredo Cerreta, la Prof.ssa Maria Dell’Api, i due alunni vincitori delle precedenti edizioni, Francesco Di Salvatore e Valeria Cuozzo, una rappresentanza di alunni dell’Istituto Comprensivo di Lioni.
La Prof.ssa Anna Basso, Funzione Strumentale dell’IISS Vanvitelli, coadiuvata dalle Prof.sse Iandolo e Russomanno, ha introdotto la cerimonia con i ringraziamenti all’istitutrice della borsa di studio attraverso un breve video celebrativo delle passate edizioni, realizzato dall’Assistente Tecnico Silvano Ciotta. A dare il benvenuto ai presenti ha poi pensato il neo Preside del Vanvitelli, Prof. Pietro Petrosino, che nel suo intervento ha invitato i ragazzi “a non seguire scorciatoie per il successo ma ad inseguire il merito per raggiungere traguardi che durino tutta la vita”.
E’ stata poi la volta della prof.ssa Dell’Api, che se per motivi anagrafici ha dovuto lasciare l’insegnamento, non rinuncia alla sua vocazione di educatrice e di formatrice, e continua ad essere moralmente vicina agli allievi del Vanvitelli, a cui ha dedicato gran parte della sua vita lavorativa, con passione e coinvolgimento emotivo, come lei stessa ha ribadito nel corso della premiazione. L’istitutrice della Borsa ha voluto riservare a Iolanda Cordasco, destinataria del premio, una lettera di augurio per un futuro carico di soddisfazioni personali e professionali ed ha poi esortato ad intervenire Antonio Poto, alunno della classe V primaria di Lioni, che ha suscitato una grande simpatia spiegando il motivo della sua presenza e di quella dei suoi piccoli compagni alla manifestazione: – ” Se studiamo già da piccoli, saremo premiati”.
E’ quindi intervenuto Mons. T. Gambalonga, parroco di Lioni, per tutti semplicemente Don Tarcisio, che ha ringraziato la Prof.ssa Dell’Api per questo gesto che testimonia il valore di quella che è stata per lei una vera e propria missione, molto più di una professione.
Anche il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo di Lioni, Prof. Cerreta, ha esortato i ragazzi presenti, molti dei quali suoi ex alunni, a riflettere sull’importanza della qualità della scuola, “perché – ha detto – accedere al mondo del lavoro richiede una scuola di qualità”.
Un saluto speciale e sentito è stato poi rivolto ai presenti dal Preside Lucido, che ha guidato il Vanvitelli negli ultimi sei anni, e che ha sostenuto la Prof.ssa Dell’Api nelle passate edizioni del premio. Lucido ha sottolineato il valore anche simbolico di questa borsa di studio, che l’istitutrice ha deciso di conferire proprio nel mese di ottobre in memoria della madre. – “Questo premio dimostra il suo forte legame con l’istituzione scolastica del Vanvitelli, testimonianza di affettuosa gratitudine verso tutte le mamme, nostre prime vere maestre di vita, e gesto di gratificazione dell’impegno scolastico dei ragazzi”.
Al momento della premiazione la Prof.ssa Dell’Api ha ringraziato e salutato il Dirigente Scolastico del Vanvitelli, ed ha ricordato a tutti gli alunni l’importanza dell’impegno per onorare la famiglia e la scuola.
Ricevuto il premio e l’attestato, l’alunna Cordasco Iolanda, emozionata, come del resto i suoi genitori, ha voluto ringraziare la Prof.ssa Dell’Api per la sua sensibilità, il Dirigente Scolastico, i suoi docenti, ricordando che “studiare è aprirsi alla realtà e agli altri. Non si nasce bravi studenti ma lo si diventa con l’impegno”.
Tra fiori e commozione, anche i due alunni premiati nelle scorse edizioni, Francesco Di Salvatore e Valeria Cuozzo, hanno voluto testimoniare a Iolanda la loro gioia.