A De Luca l’appoggio (con riserva) del Centrosinistra Alternativo

13 marzo 2010

Avellino – “Nei mesi scorsi le forze politiche della coalizione, insieme ad Italia dei Valori ed al Pd, hanno provato a immaginare per la carica di Governatore della Campania un identikit di grande rinnovamento, che avesse la forza di suscitare entusiasmo e di segnare una rinnovata unità – così in una nota, il Centrosinistra alternativo – Ciò, purtroppo, non è stato completamente possibile. E tuttavia, nel contesto fin qui maturato e che vede l’aggregarsi delle forze peggiori della conservazione, della clientela e della “malapolitica” nello schieramento avversario, ci sembra che la candidatura di Vincenzo De Luca, con la sua attenzione al mondo del lavoro, il no al nucleare, il sì all’acqua pubblica, l’intransigenza contro la camorra e le clientele possa rappresentare certamente un buon argine per quei campani onesti che, come noi, si impegnano per ridare dignità e speranza alla loro terra”.

L’apertura in via De Gasperi di una sede del Centrosinistra alternativo rilancia le ragioni di chi ha immaginato, attorno alla candidatura a Presidente della Provincia di Amalio Santoro, un percorso condiviso e serio sui temi della legalità, del lavoro, del territorio, dell’acqua e dei rifiuti non più come problemi ma come risorsa. Questo cammino ha portato all’elezione di due consiglieri, Giuseppe Moricola e Amalio Santoro, che svolgono un’incessante azione di stimolo e di controllo, e che sono la punta dell’iceberg di un’esperienza che vuole continuare a caratterizzarsi come di qualità, per i metodi, per i contenuti e per le prospettive. Che è pegno di unità per le forze che l’hanno sostenuta e mira a costruire solide fondamenta per un’unità ancora più ampia, non occasionale ma basata su valori e su pratiche veramente condivise.