A Bisaccia fervono i preparativi per ‘Un Natale nel Cuore’

4 dicembre 2012

A Bisaccia è già in moto la macchina organizzativa per l’evento che porterà in scena la compagnia teatrale della polizia penitenziaria di Chieti. L’evento è in programma venerdì 21 dicembre ore 20 nell’edificio polifunzionale. “Ad un arresto cardiaco si può sopravvivere, ad una soccorso in ritardo no. Ogni cosa è possibile se fatta con il cuore!”.

Questo lo slogan della serata a scopo assolutamente benefico in quanto con le offerte si darà l’avvio al “Progetto vita” che prevede l’acquisto di uno o più defibrillatori da donare alla comunità bisaccese. Con questa serata si realizza il desiderio di un gruppo di volontari in particolar modo di due persone: quello della crocerossina Chiara Frascione che aveva illustrato il “Progetto Vita”, primo in Europa, attraverso una rete di defibrillatori semiautomatici dislocati in punti strategici facilmente raggiungibili e utilizzati da personale laico . L’arresto cardiaco è la principale causa di morte e potrebbe colpire chiunque in qualunque istante. Non tutti ,però ,sanno che potrebbe essere trattato efficacemente con un semplice defibrillatore semiautomatico salva vita, che potrebbe essere utilizzato da chiunque, anche da un bambino. Non bisogna essere necessariamente medici per salvare una vita umana. Chiunque lo potrebbe fare avendo a disposizione un defibrillatore automatico. Dopo le ultime vicende del resto, Bisaccia è privo non soltanto di ospedale ma anche di pronto soccorso. Avere almeno un defibrillatore è di fondamentale importanza per il primo intervento. Poi c’è un altro desiderio quello di Antonio Gervasio, nativo di Bisaccia , dove ha trascorso parte della sua infanzia e che oggi lavora a Chieti nella polizia penitenziaria. Egli aveva un grande desiderio , quello di portare la sua compagnia teatrale ,dove recita da anni a Bisaccia, ecco perché si è offerto spontaneamente di organizzare una serata nell’ambito di questo evento di solidarietà . Gli attori della compagnia teatrale della polizia penitenziaria di Chieti porteranno in scena la famosa commedia di Edoardo De Filippo “Filumena Marturano”. I fondi raccolti, frutto di offerte spontanee della gente, serviranno proprio per l’acquisto del defibrillatore per il suo paese. Un nobile gesto, dunque, non soltanto da parte del giovane bisaccese, ma di tutta la compagnia teatrale della polizia penitenziaria di Chieti. L’evento è stato possibile realizzarlo grazie ad un gruppo di volontari in collaborazione con la proloco, il cui presidente Giuseppe Frascione si è impegnato fattivamente per realizzare non soltanto questo appuntamento, ma anche altre iniziative in sinergia con tutte le associazioni presenti sul territorio di Bisaccia e che vedranno il giorno 22 e 23 grandi rappresentazioni nel centro storico di Bisaccia.