Assunzioni ASL Avellino, Cittadinanzattiva sollecita l’inizio delle procedure di concorso

Assunzioni ASL Avellino, Cittadinanzattiva sollecita l’inizio delle procedure di concorso

13 gennaio 2020

Riceviamo e pubblichiamo la nota dell’Associazione Territoriale Cittadinanzattiva a firma del Dott. Antonio Gambacorta:
“Il Presidente della Regione Campania, superata la fase del commissariamento, invita i Direttori Generali
della Aziende Sanitarie ad indire i concorsi per adeguare il personale ai fabbisogni delle Aziende; per la
provincia di Avellino sono state autorizzate assunzioni per 386 unità.
La notizia dovrebbe rallegrare gli utenti, costretti a disagi e lunghe attese, e soprattutto gli operator sanitari
che, in questo periodo di blocco del turnover, hanno sopperito con la loro professionalità, la loro dedizione
e lo spiccato senso di appartenenza alle deficienze di personale.
La notizia dovrebbe allertare la Direzione Generale al fine di avviare le procedure concorsuali con la
massima sollecitudine possibile per iniziarle e concluderle in anticipo rispetto alle altre Aziende e tentare
così di assicurarsi, in questo periodo di carenza di specialisti, i migliori ancora disponibili.
La Direzione della ASL, purtroppo, per le assunzioni non brilla per velocità: la selezione pubblica per
conferire la direzione del Presidio Ospedaliero Frangipane, iniziata il lontano 23 marzo 2018, ancora non si
è conclusa e dal 1/1/2020 le funzioni sono state affidate ad interim al direttore della cardiologia;
francamente riteniamo inspiegabile ed inaccettabile tanto ritardo per un incarico così delicato e rilevante
per la gestione del P.O..
Per sopperire a queste lungaggini in più occasioni la Direzione ha preferito avvalersi della possibilità di
convenzionarsi con altre strutture ed utilizzare le graduatorie dei loro concorsi; con le delibere del
10/01/2020 per gli operatori socio sanitari (OSS) si è assunto il 266^ in graduatoria alla ASL NA/2, per
l’infermiere pediatrico il 190^ in graduatoria al Santobono, per la chirurgia generale il 32^ in graduatoria al
Moscati di Avellino.
Senza entrare nel merito delle professionalità di questi operatori sanitari, comunque idonei, anche se tra gli
ultimi, in selezioni pubbliche, sicuramente si adopereranno per rientrare nei loro Comuni di residenza
lasciando ancora scoperti i reparti.
Cittadinanzattiva con l’auspicio di poter assistere per il futuro ad una massiccia partecipazione dei validi
operatori residenti nella nostra Provincia sollecita l’inizio delle procedure avendo cura di portarle a termine
nel più breve tempo possibile”.