Salerno. Truffe: intasca pensione fratello ma è all’estero

Salerno. Truffe: intasca pensione fratello ma è all’estero

16 novembre 2019

La guarda di Finanza di Salerno ha eseguito il decreto di sequestro preventivo per 102mila euro emesso dal Gip del tribunale di Vallo della Lucania nei confronti di un 56ene, indagato per indebita percezione di erogazioni pubbliche in danno dello Stato. L’uomo ha continuato per anni a intascare la pensione del fratello disabile di cui era tutore.

In realtà, i due fratelli erano emigrati all’estero nel 2008, prima in Venezuela e poi a Miami, e avevano perso il diritto all’emolumento, senza però aver mai dato comunicazione dei loro spostamenti all’Inps. Un riscontro all’Ufficio passaporti, materiale fotografico e l’ascolto di testimoni, anche parenti e vicini di casa, hanno permesso di scoprire che il disabile era da tempo ricoverato in una casa di cura a Caracas e che il fratello era venuto in Italia l’ultima volta nel 2014 per vendere una casa di famiglia. Sigilli dunque a due terreni e un’abitazione, nonché informato l’ufficio locale dell’Inps che ha revocato il beneficio.