32enne in manette per aver violentato un minore con handicap

31 luglio 2014

Personale del Commissariato P.S. di Sant’Angelo dei lombardi (Av) e della Squadra Mobile di Avellino, stamane, ha tratto in arresto, in esecuzione ad un’ordinanza di carcerazione emessa dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Napoli, un trentaduenne residente nella provincia di Avellino, responsabile di aver costretto una minore a subire atti di violenza sessuale, approfittando, in numerose occasioni, di una situazione di convivenza e delle particolari condizioni psico-fisiche della vittima, affetta da un marcato deficit cognitivo. Il provvedimento che prevede la condanna definitiva a cinque anni e sei mesi di reclusione è scaturito da una articolata attività di indagine condotta da personale del Commissariato di P.S. di Sant’Angelo dei Lombardi, coordinato, all’epoca, dalla locale Procura della Repubblica.